Economia

Coldiretti Latina, successo per l'iniziativa di Andos e Federalberghi

Convegno dedicato alla nutrizione

23/06/2013

Una sinergia che inizia a dare segnali importanti in termini di attenzione e consensi. Questo uno dei responsi dopo l'incontro di ieri avvenuto nella stupenda cornice del Foro Appio Mansio Hotel.

Presenti diversi amministratori  di diversi centri della provincia pontina, "La stagione ...nel piatto, cibo buono e sano a km.0", titolo dell'iniziativa, ha fatto emergere la necessità proprio di lavorare insieme per migliorare e molte volte correggere le nostre abitudini alimentari. L'A.N.D.O.S., Associazione Nazionale Donne Operate al Seno, comitato di Latina, e la Coldiretti in questa direzione hanno trovato la Federalberghi di Latina che è disponibile e sensibile a tradurre nel concreto quanto lanciato come obiettivo da raggiungere nell'interessante convegno. I contributi di Giannattasio Matteo, medico  agronomo, docente di "Alimenti e salute del consumatore" Università di Padova, Paola Bellardini, presidente Andos, Paolo Galante di Federalberghi Latina, che ha fatto in modo ineccepibile gli onori di casa , e Saverio Viola, direttore provinciale della Coldiretti pontina, hanno dato concretamente il senso della manifestazione. Nicoletta Nicoletti, volontaria dell'A.N.D.O.S. di Latina ha provveduto a dare i tempi ad un confronto apprezzato e nuovo che forse vale la pena ripetere anche in altre località. L'aperitivo musicale con brani di Arnold, Danzi e Haydn eseguito dal quintetto di fiati Syncronos della scuola di musica "Sermonota" di Sermoneta, e l'originale pranzo con tre tipi di menù mediterranei creati con prodotti locali e quindi a Km. 0, ha contributo a rendere ancor più azzeccata la manifestazione. Prodotti forniti dalle aziende agricole associate a Campagna Amica della Coldiretti pontina che con l'A.N.D.O.S., già in occasione della festa della donna del marzo scorso, aveva concretizzato una significativa sinergia. La dieta mediterranea è uscita vincente dal confronto in compagnia anche della convinzione che ormai si tramuta sempre più in necessità di saper da dove arrivano i prodotti che mangiamo e quindi la rintracciabilità delle produzioni.

 

 

Redazione ParvapoliS


Altre notizie di economia

ELENCO NOTIZIE