Economia

Cisterna, patto per il welfare

Sancito tra Comune e Organizzazioni Sindacali

21/06/2013

Sancito il patto tra amministrazione comunale di Cisterna e le sigle sindacali maggiormente rappresentative del territorio per rendere ancora più efficaci le iniziative e gli interventi nell'ambito dei servizi sociali e del welfare. 
Gli obiettivi principali di confronto fissati dal protocollo, suscettibili di ampliamento una volta strutturato il rapporto collaborativo sono le politiche sociali, sono la tutela delle fasce deboli della popolazione con particolare riguardo alla condizione degli anziani e delle famiglie, compresi i minori e i non autosufficienti, prevedendo sostegno ai servizi relativi all'assistenza domiciliare per la parte di competenza comunale; garanzia dei servizi connessi alle politiche per l'infanzia, l'adozione di politiche di bilancio improntate all'equità sociale, al mantenimento e allo sviluppo della rete dei servizi socialmente sostenibili, prevedendo agevolazioni e/o esenzioni utilizzando lo strumento dell'ISEE. 
Sul fronte del welfare l'attenzione è rivolta alle emergenze occupazionali ed alla crisi economica del territorio, con particolare attenzione alle politiche a sostegno dei giovani; poi le politiche abitative e l'adozione di un'azione generalizzata di prevenzione e di contrato all'evasione fiscale implementando il protocollo ANCI-Agenzia delle entrate regionali del Lazio del 29 gennaio 2013.
"In seguito all'ultimo incontro con le organizzazioni sindacali - afferma il Sindaco Merolla - , abbiamo siglato un importante protocollo d'intesa per un tavolo di confronto specificatamente sulle tematiche dei servizi sociali e del welfare che interessano la collettività di Cisterna.
Mi ritengo molto soddisfatto di questo importante primo passo verso una piena collaborazione con le organizzazioni sindacali che credo, in questo momento di grande difficoltà, sia necessario e utile per condividere ed affrontare le problematiche riguardanti la famiglia, i giovani, le imprese, i pensionati, le situazione di disagio della nostra città."

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE