Politica

Distretto sanitario Monti Lepini - Madonna delle Grazie, perchè i lavori fermi?

Interrogazione urgente del consigliere regionale Enrico Forte

10/06/2013

 Il consigliere regionale del Partito Democratico Enrico Forte ha presentato un’interrogazione urgente  al presidente del Consiglio regionale Daniele Leodori relativa alla attuale situazione del Distretto sanitario Monti Lepini - Madonna delle Grazie di Priverno e con riferimento ad una serie di interventi strutturali che non risultano essere stati portati a termine con gravi disagi per la popolazione dell’area interessata.

 <Nell’ambito del riassetto della rete ospedaliera regionale e del riequilibrio dell’offerta a favore delle strutture territoriali – spiega Forte - in attuazione del decreto relativo all’accordo quadro dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria volti alla ristrutturazione e riconversione delle strutture sanitarie, con particolare riferimento a quelle dei presidi territoriali di prossimità e delle altre tipologie di presidi territoriali sanitari, nel 2009 la Regione ha finanziato il riassetto funzionale e spaziale del Distretto Monti Lepini- Madonna delle Grazie di Priverno. A tutt’oggi risultano essere stati abbondantemente superati i termini fissati per la consegna delle opere e i ritardi accumulati rispetto alle previsioni di capitolato speciale – spiega ancora il consigliere regionale - e il persistere della sospensione degli stessi stanno procurando un grande disagio alle popolazioni interessate, di Priverno, Maenza, Roccagorga, Prossedi, Roccasecca dei Volsci e Sonnino. I sindaci di questi centri hanno più volte sottolineato come ulteriori ritardi incidano in maniera negativa sull’utilizzazione dei servizi dalle popolazioni interessate senza dimenticare che lo stop ai lavori  non consente l’installazione di tecnologie già disponibili da parte della Regione quali ad esempio la Tac>.

 Al presidente del Consiglio regionale Enrico Forte chiede di conoscere nel dettaglio lo stato dei lavori e l’accertamento di eventuali responsabilità nei ritardi registrati ad oggi oltre a sollecitare la ripresa e la rapida conclusione delle opere oggetto dell’interrogazione.

 

 

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE