Sport

Emozioni e spettacolo nelle finali interzona under 15 ragazze

Presenti otto squadre divise in due gironi

31/05/2013


Subito emozioni e spettacolo nella palestra di Latina per la prima giornata del Concentramento Interregionale valido per le finali Interzona Under 15 di basket femminile. L'evento, organizzato dalla Bull Basket Latina, vede ai nastri di partenza otto formazioni (suddivise in due gironi da quattro) decise a darsi battaglia per conquistare la qualificazione alle finali nazionali di Termoli.
CONCENTRAMENTO 5:
MADONNA ALTA PERUGIA - SPORT'S SCHOOL PESARO 69-44
Parziali: 28-9; 45-23; 49-33
PERUGIA: Marchionni, Iaconi 7, Pedini 2, Ricci 2, Fusco 14, Meucci 2, Giovagnoni 2, Gramaccioni 11, Sforna, Aquinardi 2, Zucchini 8, Manganello 15. All. Fiorucci
PESARO: Bardeggia, Ceccarelli 3, Janah 3, Bianchi, Galli, Baffo 4, Campi 1, Francucci 4, Dell'Olio 23, Goffi 6, Venerandi. All. Montaccini
Arbitri: Graziani e Panici
Ad inaugurare la kermesse della "Don Milani" è la sfida valida per il concentramento 5 tra il Madonna Alta Perugia e la Sport's School Pesaro. Un match che si incanala ben presto sui binari più congeniali alle umbre, che dopo neanche 100 secondi sono già avanti 10-0, punti tutti opera dell'imprendibile Fusco. Pesaro prova a rientrare in partita ma Madonna Alta gestisce senza eccessivi patemi grazie anche ad un'ottima fase difensiva. La difesa si conferma punto forte delle umbre anche nel corso del terzo parziale, quando si inceppa la fase offensiva. Gli unici problemi per Madonna Alta arrivano dalla Dell'Olio, che con il suo fisico riesce a fare la differenza sotto le plance. Ma la contesa non torna più in discussione ed i primi due punti li conquista meritatamente Perugia a danno di Pesaro.

BK ROSA BOLZANO -PALL. FEMM. PRATO 47-56
Parziali: 11-12; 21-29; 29-42
BOLZANO: Campaner, Pobitzer 7, Palmarsan 2, Giordani, Venturini 7, Castellaneta 4, Zanolini 15, Ruocco 4, Mora 8, Boccher, Saluzzi, Fusi. All. Travaglin
PRATO: Ciatti 4, Trupia 14, Zolfanelli 10, Mugnaini 5, Borghesi 11, Gallistru, Baldi, Breschi 2, Riccio, Massai 2, Vannucchi 2, Bambini 6. All. Consorti
Arbitri: Bellamio e Napoletano

Molto più equilibrata, almeno per buona parte dell'incontro, la seconda sfida del concentramento, che vede il successo di Prato su Bolzano. Dopo un buon avvio delle bolzanine (avanti di 3 lunghezze) Prato torna sotto nel finale di parziale. L'equilibrio non si sblocca e così i distacchi tra le due formazioni si mantengono minimi. Solo nel finale di parziale, poi, le toscane mettono a segno un break di 7-0 che le permette di volare fino al 21-29 all'intervallo lungo. Acquisito il vantaggio, Prato non lo molla per l'intera durata del match grazie ad una buona difesa. Le toscane raggiungono anche il massimo vantaggio di +15, prima della reazione delle trentine, che però riescono a portarsi al massimo ad 8 lunghezze di distacco. Il match si chiude così sul 56-47 per Prato, che affianca Madonna Alta Perugia al comando del raggruppamento.
CONCENTRAMENTO 8:
FULGOR LA SPEZIA - VOMERO YOUNG 84-36
Parziali: 25-10; 46-12; 61-23
LA SPEZIA: Arioni 29, Corradino 19, Peruzzi 4, Carnasciali 8, D'Elia 5, Maiocchi, Sciascia, Carmiti 11, Bertoni 6, Venturini 2. All. Arduino
VOMERO: Alberto 6, Golia, Labalme 14, Molfese 2, Mundo, Di Bello, Nicolella 2, Martines 8, Mineri, Argiroffi, Bruno 4. All. D'Agostino
Arbitri: Coraggio e Biasini
Tutto fin troppo facile per la Fulgor La Spezia nella gara inaugurale del concentramento 8. Le liguri travolgono 84-36 le campane del Vomero Napoli al termine di un match con il risultato mai in discussione. La Spezia parte con piede sull'acceleratore e, grazie ad una buona vena realizzativa in aggiunta ad una maggiore prestanza fisica nella lotta ai rimbalzi, riesce ben presto a portarsi su un vantaggio in doppia cifra. Ma è nel secondo quarto che la Fulgor scappa definitivamente, piazzando un mostruoso break di 21-2 e chiudendo praticamente i giochi con 20' di anticipo. Nella ripresa le liguri possono giocare sul velluto ed incrementare il bottino di punti grazie alle ottime Arioni e Corradino, 48 punti in due.

BK FEMM. LIVORNO - BK CORAL 93 ALGHERO 46-45
Parziali: 7-10; 25-25; 30-34
LIVORNO: De Raffaele, Ceccarini 4, Zorzi, Simonetti 6, Castiglione 11, Dodoli, Fanfani, Argentieri, Turini 2, Benedettini 3, Pagano, Madera 20. All. Refendario
CORAL: Chessa, Puggioni 6, Usai M., Peana, Maccioni, Sechi 3, Sori, Trubia 12, Porcu 20, Usai F., Fojanesi 4, Ferrari. All. Carosi
Arbitri: Martolini e Cassiano

L'ultima gara di giornata è anche la più bella dal punto di vista emozionale e di pathos. Livorno e Cotral Alghero danno vita ad un match giocato punto a punto, caratterizzato da un costante equilibrio nel punteggio. Alla fine ha la meglio Alghero, ma quanta sofferenza per le sarde. Si segna poco in avvio: primi 3' abbondanti senza canestri, poi sbloccano le sarde, che riescono anche a chiudere avanti il parziale 7-10. Tutta un'altra storia il secondo quarto, dove i due attacchi si sbloccano. Meglio Livorno in avvio (tanto da portarsi prima sul 19-14, poi addirittura sul massimo vantaggio di 23-16), brava Alghero a rifarsi sotto con due triple e a ristabilire la perfetta parità all'intervallo lungo: 25-25. Al rientro in campo le squadre tornano a segnare con contagocce e, come nel primo quarto, ad avere la meglio è Alghero, che riesce a portarsi sul 30-34. Ad inizio di ultimo quarto, poi, una bomba di Porcu porta la Coral sul +7, prima di trovare poi, sempre sotto la spinta della numero 15, il massimo vantaggio di 9 lunghezze sul 32-41. Il match, però, è tutt'altro che chiuso visto che Livorno, con una grande reazione d'orgoglio, piazza un break di 7-0 e si riporta sul -2 (41-43) a 2' dal termine. L'inerzia del match è tutta dalla parte delle toscane, che così riescono a vincere un vibrante match a fil di sirena per 46-45.

 

 

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Basket, Latina

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE