Parva Editoriale

Lo tzunami dell'informazione

La crisi spazza via una intera generazione di giornalisti e tecnici

21/05/2013

 

L'ultima notizia, presente in questo sito, è quella riguardante il blocco degli stipendi per il personale del quotidiano La Provincia e dell'emittente Extra Tv che non percepiscono emolumenti da 4 mesi. Così il settore dell'informazione, che è un insieme di civiltà, cultura e  libertà, rischia di essere quasi annientato nell'intera provincia di Latina. Solo cinque anni fa conducevo sull'emittente Tele Etere una rassegna stampa che vedeva la presenza dei quotidiani Latina Oggi, Il Territorio, La Provincia e il Corriere Pontino, nonché degli inserti di cronaca provinciale realizzati dalle redazioni locali de Il Tempo e il Messaggero. Oggi Tele Etere, il Corriere Pontino, il Territorio e l'inserto de il Tempo non esistono più e i superstiti Latina Oggi e La Provincia vanno avanti tra casse integrazione e tardati pagamenti. Per quanto riguarda la carta stampata solo il Messaggero, malgrado qualche (speriamo) lontano rullio di tamburi, sembra avere una certa stabilità. A livello televisivo, già detto di Tele Etere, ci sono i problemi di Extra Tv. L'unico che sembra avere una strategia è Gianfranco Sciscione, editore di Lazio Tv: qualche rotazione di cassa integrazione che sembra solo volta a "far passare la nottata" in attesa di una ripresa del mercato pubblicitario. Un quadro desolante, con centinaia di persone che in questo solo settore hanno perso il posto di lavoro. Le colpe? Di certo la generale crisi economica ha contratto gli investimenti pubblicitari e la vendita dei giornali ma credo che alla base ci sia soprattutto l'impreparazione e l'arrivismo di improvvisati editori che attraverso i mezzi di informazione credevano (inseguendo il sogno Berlusconi) di poter conquistare il mondo. Invece hanno solo illuso e  ingannato una intera generazione di operatori dell'informazione lasciando sul campo debiti e fallimenti. Dei presuntuosi che invece di investire e collaborare con chi sul mercato già c'era, hanno costruito cattedrali su un deserto che è smottato al primo vento contrario. Volevano conquistare il mondo, hanno solo collezionato brutte figure.

 

 

Maurizio Bernardi

    Tag

    Cultura, Latina

    Altre notizie di parva editoriale

    ELENCO NOTIZIE