Eventi & Cultura

Il Duo Metrò esalta il pubblico di Palazzo M (Il video)

Domani ancora tanti appuntamenti per la rassegna Lievito organizzata da Rinascita Civile

01/05/2013

Lievito, la rassegna ideata da Rinascita Civile, non si ferma più. Una serie di appuntamenti che si susseguono uno dietro l'altrosenza soste. Oggi spazio alla musica, soprattutto.

Posto solo in piedi. E neanche. Alle 19 la sala di Palazzo M è piena, forse a sorpresa ma ne è valsa la pena. Il Duo Metrò, Cristiano Lui alla fisarmonica e al bandoneon e Stefano Ciotola alla chitarra, hanno entusiasmato il pubblico presente in una sorta di viaggio a Parigi, dove le musiche arrivano da ogni binario e si incontrano, si mescolano, si contaminano. Chiunque abbia avuto modo di frequentare i metrò parigini avrà visto spesso al loro interno o nelle immediate vicinanze gli estemporanei concerti dei musicisti più disparati.

E domani, per la sezione Saperi, si tornerà nelle scuole e non solo.
Alle 9.30 nell'aula magna dell'istituto Marconi di via Reno ci sarà la conferenza di Lamberto Lamberti sul tema "La corsa migliore del bagnino". Lamberti insegna analisi matematica all'università "La Sapienza" di Roma e agli studenti proporrà «una rassegna di problemi di ottimizzazione rispetto al tempo, al costo e al rapporto tra capacità e misura del contorno di forme del piano o dello spazio».

Ha carattere scientifico anche l'altra conferenza in calendario alle 11.30 al liceo scientifico Majorana: "Che cos'è la massa? Esiste davvero?" è il tema che Italo Mazzitelli affronterà con i ragazzi. Alla luce della scoperta nel luglio del 2012 al Cern di Ginevra del bosone di Higgs, Mazzitelli, dirigente di ricerca presso l'Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Roma, partirà dalla domanda «Da dove viene e cos'è la massa delle particelle?» per cercare di spiegare ai giovani uditori come la particella individuata dagli scienziati del Cern "fornisca l'illusione della massa."

Alle 17, nella sala esposizioni di Palazzo M, sarà il turno della narrativa con la presentazione, organizzata in sinergia con il centro Donna Lilith, dell'antologia "Caro bastardo, ti scrivo. Storie di male e di miele" a cura di Dona Amati ed edita da FusibiliaLibri.

Alle 18.30 Palazzo M sarà teatro dello spettacolo "Storie di cantastorie" dei Mantice, gruppo di musica popolare dei monti Lepini. Il team proporrà un repertorio di canti e balli della tradizione popolare dei Lepini e del Lazio e brani tipici dei cantastorie, elaborati e riarrangiati in versione personale.

Sul palco del Cafaro, invece, a partire dalle 20.30, andrà in scena il teatro danza di "T'amo senza sapere come", con Melania Maccaferri e Maria Carpaneto e con Clemente Pernarella alla regia. Nei sette quadri che compongono lo spettacolo, lo scambio epistolare tra Dino Campana e Sibilla Aleramo, il tormentato rapporto tra i due poeti e, sullo sfondo, l'orrore della prima guerra mondiale.

Il costo del biglietto per assistere alla rappresentazione è di 7 euro, di 5 il ridotto (under 18, over 65 e titolari della tessera "Lievito anch'io").

 

 

Gabriele Viscomi

Tag

Latina

Altre notizie di eventi & cultura

ELENCO NOTIZIE