Sport

Il Latina alza al cielo la Coppa Italia di Lega Pro

Sufficiente il pari casalingo con il Viareggio

21/04/2013


Il Latina davanti a circa 3500 spettatori conquista il primo trofeo della sua storia vincendo l'edizione 2012/2013 della Coppa Italia di Lega Pro impattando 1-1 con un gol al 95' di Burrai su rigore dopo una splendida azione sulla destra di un caparbio Kola. Per conquistare il trofeo sarebbe stato sufficiente anche perdere 1-0.

Il Latina parte subito forte. Fatta eccezione per un velleitario tiro di Malese scoccato dai 30 metri e finito altissimo sopra la trasversale nerazzurra, sono sempre i nerazzurri a tenere in mano il pallino del gioco e produrre occasioni. Prima ci provano Kola e Barraco con una bella combinazione sulla destra: bravo Pizza a sbrogliare la situazione. Poi i pontini producono due enormi occasioni da gol. La prima all'11': cross di Barraco, la difesa viareggina spazza l'area. La palla giunge sui piedi di Gerbo che pennella al centro dell'area un lob perfetto per lo stesso Barraco che con un destro al volo spettacolare chiama Gazzoli al miracolo. Nove minuti dopo occasione ancora più nitida con Gerbo soffia la palla a Maltese, poi punta in velocità Trocar bruciandolo sullo scatto per poi presentarsi da solo davanti a Gazzoli. Il centrocampista piemontese, però, prova un tocco sotto a cui il portiere ospite non abbocca. Il Viareggio di mister Cuoghi sembra prendere coraggio a metà del primo tempo ma è sempre il Latina a menare le danze. Al 36 Kola affonda sulla destra e poi mette a centro dell'area di rigore dove Jefferson è bravo a fare scudo con il corpo, addomesticare la sfera con il sinistro e di destro spara di controbalzo. La palla sibila alla destra di Gazzoli per questione di centimetri. Il Viareggio è in difficoltà ma trova incredibilmente il vantaggio nel finale di primo tempo e praticamente alla prima vera azione di attacco. E' molto contestato, a dire il vero, il calcio di punizione che il fin troppo incerto Maresca concede ai toscani sul vertice sinistro dell'area di rigore. Sulla battuta si presenta Magnaghi che spara forte. La palla buca la barriera e dopo un paio di impercettibili deviazioni si insacca alle spalle di Ioime.

Latina subito in avanti nel secondo tempo. Ma la prima vera occasione è del Viareggio all'8'. Inserimento da destra di Paparelli che batte forte trovando i pugni dell'estremo difensore di casa Ioime. Passata la paura il Viareggio si riorganizza e la gara sale di intensità agonistica. Il match si riaccende all'improvviso al 25' con il Latina che costruisce la sesta nitidissima azione da gol. Uno spiovente dalla sinistra attraversa tutta l'area di rigore. Schetter è solo sul secondo palo ma cicca incredibilmente la palla che torna in gioco. L'azione continua con la sfera che giunge sui piedi di Barraco che all'altezza del dischetto gira a rete a botta sicura trovando il palo alla destra di Gazzoli. Nel finale il Viareggio prova l'assalto finale. Come nel primo tempo la squadra di Cuoghi si rende pericolosa su un calcio di punizione di Magnaghi su cui Ioime fa un miracolo volando a togliere la palla praticamente dal fondo della rete. Sulla ripartenza Kola serve Barraco che entra in area e spara in diagonale. Gazzoli para in due tempi. Il finale è al cardiopalma con 5' di recupero concessi dall'arbitro il Viareggio prova a giocarsi il tutto per tutto. Il Latina però chiude tutto e colpisce in contropiede. Kola va vola via sulla destra entra in area e mette a sedere anche Gazzoli che lo stende. Gazzoli viene espulso insieme a Pellegrini per proteste. Da dischetto va Salvatore Burrai che non sbaglia. Il Latina è campione.
Poi sul terreno del Francioni vi è la grande festa.


LATINA - VIAREGGIO 1-1

Latina: Ioime, Milani (23'st Giallombardo), Bruscagin, Cejas, Cottafava, De Giosa, Barraco, Burrai, Jefferson (18'st Schetter), Gerbo, Agodirin. A disp.: Bindi, Giacomini, Addessi, Pagliaroli. All.: Bindi
Viareggio: Gazzoli, Lamorte, Trocar, Pellegrini, Pizza, Martella, Gemignani (24'pt Sandrini), Maltese, Paparelli (31'st Benedetti), Calamai (37'st Guerra), Magnaghi. A disp.: Furlan, Tomas, Conson, Peverelli. All.: Cuoghi
Arbitro: Maresca di Napoli. Assistenti. Borzomì di Torino e Maspero di Como
Marcatori: 43'pt Magnaghi, 53'st (rig.) Burrai
Note - Espulsi: 50'st Gazzoli e Pellegrini per proteste. Ammoniti: De Giosa, Barraco, Burrai, Gerbo, Cejas, Gazzoli.Recupero: 1'pt - 5'pt . Spettatori: 3355. Incasso: 29856

INTERVISTE DI GABRIELE VISCOMI

 

Redazione ParvapoliS

Tag

Calcio

Altre notizie di sport

ELENCO NOTIZIE