Politica

Cisterna, "Impara l'arte"

Finanziato il progetto dei Servizi Sociali a favore dei giovani migranti

22/03/2013

Giunti come ospiti, i minorenni migranti presto potranno diventare giardinieri, coltivatori, panificatori o pizzaioli grazie al progetto "Impara l'arte" appena finanziato.
Cisterna, in risposta alla cosiddetta Emergenza Nord Africa che ha visto l'arrivo sulle coste italiane di migliaia di migranti tra i quali anche numerosi minori stranieri non accompagnati, accoglie oltre una trentina di questi nella struttura sita in via Nettuno.
Per questo l'Assessorato alle Politiche Sociali, in collaborazione con la società Euromed che gestisce tale struttura residenziale curando iniziative finalizzate all'integrazione sociale dei minori stranieri ospiti, ha elaborato un progetto con relativa richiesta di finanziamento finalizzato.
"Impara l'arte" ha come obiettivo favorire percorsi di autonomia e di inserimento lavorativo dei minori stranieri non accompagnati e dei giovani migranti per sostenere una reale prevenzione dei fenomeni di microcriminalità, conflittualità e esclusione sociale attraverso la valorizzazione delle capacità e attitudini personali anche con un percorso formativo.
"In risposta al Piano per l'integrazione nella sicurezza "Identità e incontro", approvato dal Consiglio dei Ministri, che individua percorsi di integrazione del migrante - spiega l'Assessore alle Politiche Sociali, Alberto Filippi - Cisterna ha scelto quella della formazione qualificante per l'inserimento nel mondo del lavoro attraverso lo strumento dell'apprendistato. Per loro sono previsti corsi per la lavorazione della pizza o del pane oppure l'apprendimento di attività e mansioni connesse con il settore agricolo. In questo modo il minore, una volta adulto, potrà essere parte attiva della nostra società integrandosi e contribuendo alla stessa".
"Ancora una volta grazie l'impegno dei Servizi Sociali - afferma il Sindaco Antonello Merolla - vengono elaborate progettualità di qualità meritevoli di essere finanziate. L'accesso a fonti di finanziamento alternative è di grande importanza per dare risposte ai numerosi bisogni, soprattutto sociali, senza gravare sul Bilancio Comunale. L'attuale profonda crisi economica, infatti, incide altrettanto fortemente sulle finanze private che pubbliche aumentando la richiesta di servizi alla persona, la cui mancata risposta potrebbe portare ad una degenerazione del disagio sociale con conseguenze anche di ordine e sicurezza per la comunità. Per questo è grande l'impegno dell'amministrazione sul tema della programmazione e prevenzione sociale cogliendo tutte le opportunità di finanziamento accessibili a livello regionale, statale, europeo".

 

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Cisterna

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE