Cronaca

In manette undici truffatori, tra cui un italiano

La polizia di Terracina ha scoperto una banda dedita all'immigrazione clandestina

07/03/2013

Arrestate undici persone con le accuse di truffa, falso, favoreggiamento di immigrazione clandestina ed illecita permanenza sul territorio nazionale. La polizia di Terracina ha messo le manette a dieci tunisini e un italiano perché, per cifre che oscillavano tra i mille e i duemila euro, confezionavano pratiche di immigrazione completamente false. Le indagini sono partite dopo la constatazione della presenza sospetta perché continuativa dell'italiano, un 50enne disoccupato di Terracina, davanti gli uffici territoriali per l'immigrazione. I documenti per il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno degli immigrati caduti nel raggiro della banda riportavano il nome del 50enne come datore di lavoro. A favore degli stranieri, ovviamente, il terracinese non aveva versato né contributi né imposte. Ogni pratica costava tra i mille e i duemila euro.

Memi Marzano

    Tag

    Terracina

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE