Economia

Nexans, i lavoratori lasciati soli

Fallisce il tavolo istituzionale. Presente solo la Provincia

21/11/2012

Le istituzioni non hanno risposto all'appello lanciato per tentare di riannodare quei fili della trattativa capaci di ridare speranza i lavoratori della ex Nexans. All'incontro che si è tenuto presso la sede dell'Amministrazioni Provinciale ed al quale sono stati invitati tutti i protagonisti di questa complessa vicenda, l'azienda, le organizzazioni sindacali, le associazioni datoriali e di categoria, gli Enti Locali e la Prefettura di Latina, quasi nessuno si è presentato. Assente la Prefettura, assente la Regione Lazio, assente il Comune di Latina,  assente Confindustria Latina, assente la Nexans. Il fatto  che la multinazionale francese potesse snobbare l'incontro era stato messo abbondantemente  in conto, mentre brucia, e non poco, il fatto che le istituzioni locali, ad eccezione della sola Amministrazione Provinciale di Latina, non si siano presentate. La riunione era stata organizzata dall'Ente di Via Costa dopo l'appello lanciato, qualche settimana fa, dalle segreterie provinciali di Latina di Femca Cisl, Filctem Cgil, Uilcem Uil per cercare di riannodare quel cordone sottilissimo che, attraverso la cassa integrazione che scadrà nel marzo 2013, tiene ancora in vita le speranze di lavoro per 60 persone.Ed invece nessuna parola dalle istituzioni, scomparsa l'azienda, i lavoratori lasciati completamente soli ed in balia dei loro problemi, senza che nessuno parlasse più di nuova occupazione e degli impegni a suo tempo presi e sottoscritti alla  ricerca delle soluzioni più idonee per  la ricollocazione dei lavoratori. Le segreterie provinciali di Latina di Femca Cisl e Filctem Cgil, chiederanno all'Amministrazione Provinciale di attivarsi per conoscere come stiano procedendo  gli interventi ambientali di bonifica del sito Nexans di borgo Piave e non tralasceranno iniziative per riportare l'azienda sui tavoli della trattativa.  Gli operai dal canto loro hanno promesso azioni eclatanti per rimettere al centro dell'agenda politico-istituzionale locale  la loro vicenda." E' scandaloso questo atteggiamento della Nexans" afferma Roberto Cecere Segretario Generale della Femca Cisl di Latina" un'azienda che per anni ha fatto profitti sul nostro territorio ed ora scappa lasciando macerie, inquinamento e tanta paura per il futuro per decine e decine di famiglie; un dramma sociale per una comunità che non sa bene come comportarsi. Di sicuro c'è che se non interverranno fatti nuovi,  a marzo del 2013 sessanta lavoratori saranno licenziati"

 

 

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Latina

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE