Economia

Immobiliare: volano gli affitti

Compravendite di appartamenti crollati del 50% in cinque anni ma tirano le locazioni

20/11/2012

Cambia completamente pelle il mercato immobiliare locale. Dopo aver detto definitivamente addio alle cifre da capogiro delle compravendite degli anni d’oro, quando, nel 2007 ad esempio, in provincia di Latina il giro era almeno di 7.500/8.000 acquisti all’anno, il mercato se non fermo appare decisamente asfittico, con un giro d’affari che è praticamente la metà di quello di cinque anni fa. Ma la voglia di casa in qualche modo resiste, ed ecco allora che di fronte anche a una sempre maggiore difficoltà di accesso al credito, ad esempio per ottenere mutui per l’acquisto, l’unica soluzione che resta è quella dell’affitto.
Con molti “se” e molti “ma”.
Se il mercato immobiliare delle locazioni è ripartito lo si deve molto a un taglio sostanziale proprio dei canoni di affitto, scesi in maniera omogenea, rispetto anche soltanto a un anno fa, di almeno un sostanzioso 18 per cento. Chi è in cerca di una casa in affitto ora non ha più difficoltà a trovare qualcosa già a partire dai 450/500 euro a mese, ovviamente nei posti meno richiesti e a metrature più ridotte. In ogni caso ormai chi cerca casa in affitto non è disposto a spendere più del 40 per cento di uno stipendio medio-basso.
«La locazione è il vero jolly del mercato immobiliare - spiega Santino Nardi, presidente Fiaip Latina, la cui federazione su questo tema ha appena ultimato un’analisi -; i dati in provincia parlano chiaro: nei primi sei mesi del 2012 emerge un trend positivo che ha portato ad una crescita complessiva della domanda di almeno il 10 per cento. È il momento di rendere questo potente strumento più fluido e accessibile, magari con la liberalizzazione degli affitti, come è accaduto in Spagna.»

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Latina

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE