Economia

Allit, imprenditori locali rilanciano i siti di Estrusione Italia e Tgp a Sezze

Tavolo di concertazione questa mattina con l'assessore D'Arco

16/10/2012

Riunione positiva del tavolo di concertazione tra le parti sociali e istituzionali per fare il punto sull’effettivo rilancio produttivo e occupazionale dei siti industriali ex Estrusione Italia S.p.A. e TGP srl ubicati nel comune di Sezze, quella che si è svolta oggi presieduta dall’Assessore allo Sviluppo Economico della Provincia di Latina Silvio D’Arco. In particolare l’accordo sottoscritto per il rilancio produttivo e occupazionale stabilisce prioritariamente che la nuova Società ALLIT S.p.A., nella fase di avvio della produzione, procederà prioritariamente alla assunzione di n. 70 persone, entro il prossimo 30 novembre 2012 sulla base delle professionalità possedute dai singoli lavoratori attualmente in Mobilità. “Si tratta- afferma l’Assessore provinciale Silvio D’Arco- di un importante Piano di reindustrializzazione intrapreso coraggiosamente da imprenditori locali in netta controtendenza rispetto alle attuali dinamiche produttive e occupazionali, finalizzato a rilanciare i siti produttivi operanti nel settore della fusione e dell’ estrusione dell’alluminio che versavano ,da troppo tempo, in situazioni di “crisi aziendale” e quindi con i rispettivi lavoratori posti in Mobilità.” Nel corso dell’incontro è stato effettuato un monitoraggio puntuale sia rispetto alla messa in produzione degli impianti, sia in merito alla effettiva ripresa occupazionale, a partire dai lavoratori attualmente in Mobilità. “Abbiamo riscontrato con soddisfazione,- sottolinea sempre D’Arco- che gli impegni assunti da ALLIT s.p.a. e dalle parti sociali procedono speditamente in un clima molto costruttivo e collaborativo che avviene nel pieno rispetto di quanto stabilito nel “Verbale di Accordo” firmato tra le parti sociali e istituzionali lo scorso 10 settembre 2012”. Si tratta di un risultato importantissimo nell’ambito del rilancio del territorio e dell’economia locale, poiché l’attuazione del programma di reindustrializzazione di ALLIT S.p.A., già concretamente avviato, segna una netta inversione di tendenza che prevede la progressiva rinascita delle attività lavorative, nonché un sensibile incremento della capacità produttiva durante i prossimi anni. Il tutto grazie al coraggio di imprenditori locali che hanno investito le proprie capacità professionali e qualità imprenditoriali unitamente all’esperienza ultra decennale maturata nel settore specifico, consapevoli di operare in un periodo di crisi economica tra i peggiori della nostra storia che, purtroppo, non prevede alcun tipo di agevolazione nemmeno per investimenti lodevoli e fortemente impegnativi come quello di ALLIT S.p.A.

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE