Politica

Bye bye Polverini

Le dimissioni hanno anticipato la sfiducia. Ora la palla passa ai cittadini laziali

24/09/2012

S'è dimessa ma nessun eroismo. Renata Polverini ha semplicemente anticipato la sfiducia che, dopo la decisione dell'Udc di abbandonare l'esecutivo, si sarebbe concretizzata mercoledì in consiglio. Termina così una delle esperienze più deludenti della politica regionale, travolta dallo scandalo. E sia chiaro: scandalo non è come sono stati spesi i soldi elargiti ai gruppi consiliari ma il fatto stesso di essere stati elargiti col placet di tutti. A cominciare dai democratici che per primi hanno annunciato le dimissioni. Peccato che quando il consiglio regionale, a suon di variazioni di bilancio, ha fatto lievitare i contributi ai partiti da uno a quattordici milioni di euro, anche i democratici (come tutti gli altri gruppi di maggioranza e di opposizione) hanno votato a favore per spartirsi il malloppo. Per questo ci sentiamo di esprimere la massima soddisfazione per l'esito: nessuno aveva il diritto di continuare una esperienza che ha visto tutti complici nell'arraffare soldi mentre i cittadini venivano chiamati a fare sacrifici. Ora si andrà alle urne, sperando che proprio i cittadini questa volta riescano a fare la scelta migliore premiando non chi offre loro una cena o promette un posto di lavoro, ma si impegna a lavorare onestamente per il bene di tutti. C'è qualcuno che risponde a questo identikit? Noi la speranza ancora la coltiviamo...

Maurizio Bernardi

    Tag

    Roma

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE