Eventi & Cultura

La "Giostra del Saraceno"

Domani a Cisterna la prima edizione in piazza XIX Marzo

01/09/2012

Un colpo di mortaio e Cisterna tornerà ad animarsi di dame, armigeri, tamburini, cavalli e cavalieri, musicanti, nobili ed arcieri. Si svolgerà domani pomeriggio l’attesa prima edizione della Giostra del Saraceno, la manifestazione ideata ed organizzata dall’Associazione Araldica Tres Tabernae presieduta da Mario Orsini con il patrocinio della Regione Lazio, Provincia di Latina, Camera di Commercio di Latina, Comune di Cisterna, Pro Loco Cisterna. Alle 17 si aprirà il massiccio portone del nobile Palazzo Caetani e su Piazza XIX Marzo confluiranno oltre 130 figuranti in costume medievale. I rinomati Sbandieratori dei Rioni di Cori introdurranno la benedizione ed il giuramento dei quattro cavalieri che in rappresentanza delle contrade in gara si contenderanno l’ambita “Freccia d’oro”. Sono l’arciere Fabio Formica in rappresentanza della contrada di Le Castella, Virginio Pantano per i colori del casato Caetani, Massimo Giacomozzi per quelli di Doganella di Ninfa e infine Maurizio Attenni per quelli della confraternita di Sant’Antonio. Alle 18 il Priore aprirà ufficialmente i giochi della Giostra del Saraceno, una vera e propria competizione sportiva di tiro con l’arco tra le contrade centrando il bersaglio mobile costituito dal simulacro di un guerriero saraceno. Al termine della competizione, prevista per le 19 circa, si terrà il grande corteo storico sul Corso della Repubblica con la rappresentazione di vari “quadri” d’epoca e l’esibizione della Banda Musicale di Cisterna con brani di ispirazione medievale e cavalleresca. Intanto verrà condotto nella piazza il “condannato” per l'esecuzione da parte di un minaccioso boia e, a seguire, l’esibizione degli armigeri. Alle 21 si terrà la cerimonia di consegnerà della "Freccia d'oro" al Capitano di casata che avrà vinto la gara di tiro con l’arco e successivamente si terrà l’esibizione di danza orientale eseguita dalle odalische guidate dall'insegnante Martina Zago. Ingresso libero.

Maurizio Berri

Tag

Cisterna

Altre notizie di eventi & cultura

ELENCO NOTIZIE