Cronaca

Sabaudia, giù le mani dagli alberi del centro anziani

Secondo il Parco Nazionale non sono pericolanti come invece sostiene l'ex sindaco Schintu

01/06/2012

Secondo i “Moderati per Sabaudia”, attraverso una nota dell'ex sindaco Salvatore Schintu, presso il centro anziani di Sabaudia sarebbero presenti dei pini pericolanti. Sulla vicenda interviene oggi il Parco Nazionale del Circeo che afferma come "all’Ente, contrariamente a quanto affermato a mezzo stampa, non è ad oggi pervenuta dal dott. Schintu alcuna segnalazione in merito alla questione. Si attende tale nota, rimarcando che sarebbe più corretto ed opportuno inoltrare una richiesta, ed attendere una risposta, prima di interessare gli organi di stampa. Comunque, prosegue la nota, si fa presente che l’Ente ha espresso un parere sfavorevole in seguito all’esame tecnico del Corpo Forestale dello Stato, che si reputa essere più affidabile in materia rispetto alla valutazione di un cittadino privo di competenza specifica. Tale esame ha rilevato che “le piante si trovano in buone condizioni vegetative e comunque creano condizioni favorevoli alla permanenza delle persone nelle aree sottostanti la chioma, si ritiene opportuno una valutazione più accurata circa l’abbattimento”. Dunque l'Ente Parco ritiene che sussistano elementi ostativi alla realizzazione dell’intervento richiesto e che pare quindi scorretto parlare di “piante pericolanti”. Peraltro, il parere del Parco, espresso lo scorso 9 maggio, segnala l’opportunità di procedere a potature leggere e raccolta delle pigne per evitare eventuali pericoli di caduta di rami fragili e pigne. Inoltre il parere prevede di poter rivalutare la situazione a seguito di una specifica perizia tecnica di un professionista abilitato, precisando che “qualora da tali indagini emergano sintomatologie che minino la stabilità delle alberature, ovvero si verifichino degenerazioni delle piante, si autorizza l’abbattimento delle stesse”. In conclusione, si ritiene che la segnalazione dei “Moderati” non tenga conto di quanto già espresso dall’Ente Parco, e che se tale gruppo intenda proporre una iniziativa atta al taglio di tali piante debba promuovere la perizia tecnica richiesta dall’Ente. Inoltre non si può non rilevare come a Sabaudia ci sia la tendenza a considerare come un inutile fastidio le storiche alberature di pini, memoria dell’intervento della bonifica come proprio la loro età fa ricordare, e importante elemento paesaggistico e dell’ambiente urbano. Spiace che nella gestione di tale patrimonio – pur con tutte le considerazioni tecniche relative alla sicurezza dei cittadini, che evidentemente rimane una preoccupazione di tutti – spesso esso non sia valutato come un bene primario della città."

Maurizio Berri

    Tag

    Sabaudia

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE