Cronaca

Enugu Day

Cisterna premia tre suoi cittadini originari della Nigeria

31/05/2012

Cisterna accoglie una numerosa comunità di nigeriani che da tempo si sono integrati ed operano all’interno della città. Il loro impegno per un confronto sereno con la realtà locale e per integrare ad essa i propri connazionali, sarà premiata domenica prossima, 3 maggio, a Roma, presso il Marron Glace di Torre Maura, nel corso della “Enugu Day Celebration” promossa dalla Enugu State (Nigeria) residente nel Lazio.
Cisterna accoglie una numerosa comunità di nigeriani che da tempo si sono integrati ed operano all’interno della città. Il loro impegno per un confronto sereno con la realtà locale e per integrare ad essa i propri connazionali, sarà premiata domenica prossima, 3 maggio, a Roma, presso il Marron Glace di Torre Maura, nel corso della “Enugu Day Celebration” promossa dalla Enugu State (Nigeria) residente nel Lazio.
Nove i premiati e ben tre sono residenti a Cisterna di Latina.
I premiati saranno Chukwubike Okechukwu Charles, Ilo Michael, Ugwu Agbo Edmund.
Oltre al riconoscimento per il loro impegno, la particolarità dell’iniziativa è anche nell’assegnazione di un titolo che identificherà i premiati all’interno della comunità nigeriana.
Charles Chukwubike Okechukwu,  da quasi 20 anni residente con la sua famiglia a Cisterna, laureato in Scienze della Formazione come Educatore e Mediatore Culturale, fondatore dell’associazione “Welcome” per l’inserimento ed integrazione, formazione e segretariato sociale per gli immigrati e non solo, assumerà il titolo di Anya Necheoha, ovvero “colui (occhio) che  vigilia  sul popolo”.
Ilo Michael, invece assumerà il titolo di Okenwa Anamuruora, vale a dire “il figlio del popolo” mentre, infine Ugwu Agbo Edmund assumerà il titolo di Okwadike, “il  grande  lottatore”.
“Sono contento di questo riconoscimento –ha commentato il Sindaco Antonello Merolla-. E’ la dimostrazione che quando si opera bene, a prescindere dalla provenienza ed etnia, i risultati arrivano. Sono poi personalmente contento per Charles che ritengo un valore aggiunto per la nostra comunità in virtù del suo costante impegno in favore dell’integrazione degli stranieri e dell’importante funzione di mediazione sia culturale che amministrativa svolta divenendo un fondamentale punto di riferimento ed esempio di riuscita integrazione e collaborazione in una comunità, quella cisternese, aperta al multiculturalismo”.

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Cisterna