Cronaca

Fermato nel mare di Minturno natante sorpreso a pescare in zona vietata

Sequestrata la rete utilizzata e comminata una sanzione amministrativa

24/05/2012

SORPRESO MOTOPESCHERECCIO SUL LITORALE PONTINO MENTRE EFFETTUAVA PESCA A STRASCICO IN ZONA VIETATA La tutela dell’ambiente marino e della salvaguardia della fauna ittica sono gli obiettivi dell’azione di concorso posta in essere dalla Guardia di Finanza per rilevare e contrastare i fenomeni di depauperamento della fauna ittica e del danneggiamento del patrimonio archeologico sommerso, soprattutto in quella fascia di mare dove è segnalata per il ripopolamento della fauna ittica. La Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Formia, dietro segnalazione della Nave Scuola “G. 1 Mazzei” della Scuola Nautica di Gaeta, in fase di navigazione lungo il litorale di Scauri, nel Comune di Minturno è intervenuta con le proprie imbarcazioni, operando il sequestro della rete utilizzata da un motopeschereccio sorpreso ad effettuare la pesca a strascico in zona vietata a breve distanza dal litorale pontino. L'intervento è stato coordinato personalmente dal Comandante della Sezione Operativa Navale di Formia, in esecuzione agli ordini impartiti dal Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia. I militari operanti, successivamente, procedevano al sequestro della rete utilizzata per l’illecita attività di pesca, comminando la sanzione amministrativa prevista dalla nuova normativa sulla pesca marittima, da € 2.000 a € 12.000, al Comandante F.S. nato a Formia il 1974, recidivo per le stesse violazioni, ed altresì segnalavano l’infrazione all’ Autorita’ Marittima competente, la quale procederà all’annotazione dell’infrazione nella licenza di pesca ed in caso di reiterate violazioni della specie potra’ procedere alla sospensione dell’autorizzazione.

Redazione ParvapoliS

Tag

Minturno

Altre notizie di cronaca

ELENCO NOTIZIE