Cronaca

La confessione di Ion Valeriu Mitrache

Il romeno accusato dell'omicidio di Antonio Aversano ha confessato

19/05/2012

Tutto finito!. Sembrerebbe di sì. L’uccisione di Antonio Aversano, il 66enne di Sabaudia trovato senza vita il 21 settembre dello scorso anno, non è più un caso irrisolto. Indubbiamente l’arresto del 31enne romeno Ion Valeriu Mitrache avvenuto lo scorso 6 maggio in Lussemburgo su ordine di custodia cautelare europeo emesso dal Tribunale di Latina aveva fatto comprendere come le indagini avevano preso un indirizzo ben preciso. Adesso, però, non sono indizi a far ritenere che Mitrache sia stato l’assassino ma punto fermo è la confessione che il romeno, che si è addossato tutte le colpe dell’omicidio, ha fatto ieri al Gip del tribunale di Latina Costantino De Robbio. Le indagini, naturalmente, proseguono per accertare se altre persone sono coinvolte nell’azione delittuosa e nella fuga di Ion Mitrache dall’Italia.

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Sabaudia

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE