Politica

Merolla, ora o mai più

L'ennesimo rimpasto lo mette davanti alla necessità di sbloccare la città

14/05/2012

Presentando la nuova giunta comunale ha affermato che è "la sua giunta", la prima non controllata dall'ex sindaco Mauro Carturan. Sono parole di Antonello Merolla, primo cittadino di Cisterna, proferite a ben tre anni dalla sua elezione. Viene dunque da chiedersi: ci volevamo tre lunghi anni ed un blocco politico-amministrativo che paralizza la città per rendersi indipendente dalle ombre del passato? Merolla, francamente, non ci ha fatto una bella figura. E' vero che la sua candidatura era arrivata con il bene placido di Carturan, ma non gli fa onore ammettere di esserne stato ostaggio per così tanto tempo. E' anche da ricordare che questo è stato almeno il quarto rimpasto operato da Merolla e la città di Cisterna sembra la fabbrica di San Pietro con una serie di opere pubbliche iniziate e bloccate da tempo. Ecco, perlomeno ora Merolla non avrà più alibi: se è vero che s'è scrollato di dosso Carturan l'iniziativa amministrativa dovrà decollare ad alta velocità. Altrimenti, invece che vivacchiare così altri due anni, prenda il coraggio di dimettersi e ripresentarsi davanti l'elettorato. Il suo precedessore è stato personaggio scomodo e ingombrante, ma lui le cose le aveva fatte...

Maurizio Berri

    Tag

    Cisterna

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE