Economia

Manifestazione anti-crisi

Corteo organizzato dalla Cgil contro la riforma del lavoro varata dal Governo

26/03/2012

Questa mattina s'è tenuto il previsto corteo dei lavoratori CGIL, tenutosi a Cisterna di Latina, per dimostrare la vicinanza delle Istituzioni politiche in un momento così difficile per l’economia pontina. Corteo che ha preso il via dallo stabilimento della Findus per arrivare, percorrendo l’Appia, davanti alla sede del Comune di Cisterna di Latina, in cui si è svolto un comizio dove lavoratori e delegati sindacali hanno ribadito insieme il loro no alla crisi economica e alla riforma del lavoro varata da pochi giorni dal Governo Centrale, in particolare dell’art. 18, la cui nuova versione non prevede il reintegro del lavoratore nel caso di licenziamento per motivi economici. Findus che è l’ultima in ordine di tempo ad aver avviato nei confronti di 127 lavoratori una procedura di mobilità, la quale va ad aggiungersi a quella del 2011, 97 lavoratori coinvolti, e alla cassa integrazione straordinaria per 152 dipendenti, la cui scadenza è a maggio 2012. Manifestazione con un alto tasso di partecipazione, che ha riunito insieme tutti i lavoratori appartenenti alle sigle sindacali della CGIL (FIOM, FLAI, FILCTEM, FILT, FILCAMS), coinvolti in diverse crisi industriali che hanno colpito il territorio pontino. Alla manifestazione hanno partecipato tra gli altri il Sindaco di Cori Tommaso Conti e il Consigliere Fausto Nuglio che hanno affermato con forza la loro solidarietà ai lavoratori, i quali vedono a rischio il loro posto di lavoro e di conseguenza il loro futuro.

Maurizio Berri

    Tag

    Cisterna

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE