Cronaca

Evadono dai domiciliari e preparano una rapina

In manette due pregiudicati. Che nnel'auto danno in escandescenze

20/01/2012

Due pregiudicati sono stati arrestati dai Carabinieri per detenzione, porto, modifica e possesso illegale di armi comuni da sparo, danneggiamento di autovettura militare, evasione, resistenza a Pubblico Ufficiale ed infine ricettazione in concorso. L'operazione ha avuto luogo giovedì 19 gennaio a Borgo Le Ferriere, erano circa le 12.20 quando i Carabinieri della Stazione di Borgo Podgora hanno tratto in arresto i due pregiudicati, colti in flagranza di reato:
Sandro D’Orazio, 39enne, residente a Roma, sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la Comunità terapeutica Valle della Speranza di Borgo Le Ferriere, pregiudicato; e Alessio Cesarini, 27enne, residente a Roma, sottoposto al regime degli arresti domiciliari anch’egli presso la Comunità terapeutica Valle della Speranza di Borgo Le Ferriere, pregiudicato, sorvegliato speciale di P.S.
I due controllati da una pattuglia dell’Arma di Borgo Podgora, mentre si trovavano a bordo di un’ autovettura Fiat 500, risultavano alla Banca Dati delle Forze di Polizia, sottoposti al regime degli arresti domiciliari ed evasi dalla Comunita’ terapeutica. La perquisizone veicolare ha permesso di rinvenire due pistole, una Mauser cal. 6.35, non censita in Banca Dati, fornita di n. 2 proiettili di cui uno in canna ed una riproduzione di pistola, priva di tappo rosso, cal. 9x21, del tipo in dotazione alle Forze di Polizia e accessori per il travisamento del volto.
Gli arrestati, durante il trasferimento in caserma, hanno opposto un'energica resistenza ai Carabinieri, danneggiando il pannello interno dello sportello posteriore sinistro dell’autovettura militare. Nella successiva perquisizione domiciliare, presso la citata Comunita’ terapeutica, è stato rinvenuto 1 grammo di hashish e un coltello della lunghezza di cm.dieci, nella stanza in uso al Cesarini.
Gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Latina. L’ autovettura, le armi, gli accessori e la sostanza stupefacente sono state poste sotto sequestro. Il possesso delle armi su cui verranno effettuati approfonditi accertamenti, fa ritenere che i due avessero intenzione di compiere una rapina di lì a poco.

Roberta Colazingari

    Tag

    Aprilia

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE