Economia

Un tavolo per la crisi industriale

Silvio D'Arco e il sindaco di Cisterna incontrano le principali sigle sindacali

05/08/2011

Al tavolo per la crisi industriale Cogefin di oggi 04 agosto tenutosi presso la provincia di Latina, presenti Ass.re Silvio D’Arco, il sindaco Cisterna di Latina, la soc. Drs di Latina scalo e le oo.ss. Ugl, Cisl, Cgil di categoria coadiuvati dalle segreterie Generali si e’ esaminata la situazione legata agli 11 licenziamenti per la perdita dell’appalto Cogefin passato alla DRS. Un problema che potrebbe allargarsi a tutto l’indotto CSI su un totale di circa 150 persone, e che se sottovalutato potrebbe significare ulteriori perdite dei posti di lavoro non recuperabili vista la crisi nera che attanaglia il ns. territorio. I sindacati hanno chiesto alla nuova società appaltatrice di riassorbire la forza lavoro in esubero, ma la DRS ha dichiarato di non essere nelle condizioni di poter assumere, visto che la sua attuale forza lavoro e’ in grado di sopperire al nuovo appalto e alla impossibilità di sobbarcarsi ulteriori oneri sociali. Dichiarano i Segretari Provinciali Ugl Maria Antonietta Vicaro e Marco Nazianzeno : “ Occorre che le parti in causa, tra l’altro assenti al tavolo (CSI e Cogefin), dimostrino un vero senso di responsabilità verso i posti di lavoro persi, rimuovendo quegli ostacoli che possono allontanare troppo le posizioni. La provincia ha esortato e si e’ presa l’impegno di coinvolgere nei successivi incontri tutte le parti interessate, nonche’ le ditte che rischiano a breve di avere gli stessi problemi. Attendiamo la prossima convocazione che speriamo dia soluzioni concrete ai gravi problemi in essere”.

Rita Bittarelli

    Tag

    Cisterna di Latina

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE