Cronaca

Cinquant'anni di scoutismo a Cisterna

Una mostra per ricordare i volti delle generazioni della città

23/05/2011

È ancora possibile visitare la mostra “1961-2011: i volti delle tante generazioni dei giovani di Cisterna” nell’ambito delle cerimonie per il 50esimo anniversario dello scoutismo a Cisterna. Era, infatti, il 21 gennaio del 1961 quando la promessa fatta dal primo gruppo di ragazzi del movimento fondato a Cisterna da Padre Sante Gigante e dal commendatore Ettore Scaini ha iniziato ad operare nella città pontina. Da allora, migliaia di ragazzi, molti dei quali oggi affermati professionisti, amministratori ma soprattutto tante persone, hanno costruito la propria vita ispirandola ai valori cattolici. Per celebrare il mezzo secolo di attività è in corso di svolgimento un calendario di eventi iniziati lo scorso 21 gennaio. Questa sera si terrà la proiezione di un cortometraggio realizzato dai ragazzi “Rover” e “Scolte” del gruppo Scout Cisterna 1. Mentre per tutto oggi e domani, all’interno del chiostro di Palazzo Caetani è possibile ripercorrere le tappe salienti dei “primi” cinquanta anni di scoutismo attraverso una nutrita esposizione di modelli, foto, strutture da campo ed altro ancora. “Vogliamo – affermano i Capi gruppo Maria Grazia Fiori e Stefano Trichei – che le persone che da cinquant’anni ci vedono giocare, ridere, pregare, sappiano vedere in noi dei testimoni di un modello educativo che vive da più di cento anni grazie all’opera di Baden Powell che ha investito in giovani desiderosi di mettersi alla prova”.

Rita Bittarelli

    Tag

    Cisterna di Latina

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE