Economia

Latina. Florovivaismo in provincia. Roberto Volpi: «Il piccolo produttore a tempo parziale non può competere in regime di libero mercato»

19/06/2001

Davanti le Telecamere di ParvapoliS Roberto Volpi, docente universitario.
«La posizione del nostro paese nel sistema florovivaistico fortemente
integrato a livello mondiale per l'assenza di vincoli tariffari,
per l'introduzione di sofisticate tecniche di conservazione e lo
sviluppo di sistemi di trasporto molto rapidi, si è notevolmente
indebolita negli ultimi decenni. Il declino delle quote di mercato in
Europa, principale area di consumo di questi beni, e la riduzione
del saldo commerciale mostrano chiaramente la crescente difficoltà
dei nostri produttori nei confronti dei trazionali concorrenti interni
alla comunità e dei nuovi ubicati nelle aree tropicali. I principali
punti di debolezza sono il rilevante numero di unità produttive, la loro
modesta ampiezza da un lato e dall'altra la scarsa redditività delle
risorse impiegate che non richiama nuovi capitali e non accelera
la modernizzazione degli impianti. Di fronte a questa situazione
occorre domandarsi: il modello italiano fondato sul piccolo produttore
a tempo parziale può competere con successo in un regime altamente
concorrenziale, con imprese professionali efficienti ed agguerrite
che sfruttano sempre più le economie di scala oltre che le innovazioni
di prodotto e di processo per abbattere i costi e migliorare
il rapporto prezzi/qualità?».

Marianna Parlapiano


    Tag

    Latina

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE