Economia

Latina. Florovivaismo in provincia. Gian Michele Gentile: «Bisogna puntare sulla tipicità che uccida l'anonimato della globalizzazione»

19/06/2001

Davanti le Telecamere di ParvapoliS Gian Michele Gentile, presidente
dell'Arsial. «È una situazione, quella del florovivaismo, sulla
quale la mia agenzia deve intervenire, in concorso con gli enti pubblici,
perché credo che sia il settore più svantaggiato dalla globalizzazione
e al quale le regole del mercato hanno creato maggiori difficoltà.
Interverremo attraverso lo studio, l'innovazione, la ricerca delle
nuove tecniche che abbassino i costi, aiutino la produzione e contribuiscano
a immettere nel mercato un prodotto competitivo. Un altro campo
di intervento può essere quello di aiutare a recuperare una tipicità
che uccida l'anonimato della globalizzazione. Bisogna creare dunque
un prodotto che abbia un suo carattere, una sua personalità.
Ovviamente anche l'imprenditorialità florovivaistica deve fare uno
sforzo: bisogna passare dall'azienda familiare ad una vera e propria
industria»

Marianna Parlapiano


    Tag

    Latina

    Articoli correlati

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE