Cronaca

Contro le dipendenze

Da Sabaudia parte la crociata ad Internet, videogiochi, cibo e sms

25/02/2011

Grande soddisfazione espressa dall’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Sabaudia, Avv. Marilena Gelardi, per l’ottenimento del finanziamento da parte dell’Amministrazione Provinciale di Latina per il progetto “… Contro le dipendenze”, nato dalla necessità di rispondere a bisogni direttamente espressi dagli studenti del locale Liceo Scientifico Tecnologico “G. Marconi”. “Intensissima l’attività attualmente svolta dal Settore Servizi Sociali del Comune di Sabaudia, il quale, oltre alla quotidiana attività amministrativa, sempre più complessa ed articolata in numerosi e diversificati interventi, sta operando sempre più nell’ottica di un’offerta di interventi e servizi nuovi, di prevenzione e soprattutto rispondenti a bisogni emergenti. Con il progetto “…. Contro le dipendenze”, si arricchisce, ma non si esaurisce il bagaglio d’interventi messi in atto dall’Assessorato nei confronti dell’età evolutiva del territorio, resa attualmente sempre più fragile e vulnerabile. Recentemente infatti sono andati in porto altri due importanti progetti, il Progetto “Dire, Fare Famiglia” che prevede a livello distrettuale l’attivazione dello Sportello Informafamiglia e del Centro per la Famiglia per i nuclei con minori che vivono condizioni di problematicità e disagio ed il progetto Comunale “OASI”, di prevenzione e trattamento delle situazioni di abuso e di maltrattamento di minori. A fronte di tale operatività da menzionare il fattivo ed imprescindibile rapporto di collaborazione operativa costruito con gli Istituti scolastici del territorio D.D. “Cencelli” e l’ I.C. “G. Cesare”. Tale cooperazione vedrà a breve la sua formalizzazioni in appositi protocolli d’intesa Scuola – Comune. Con i ragazzi del Liceo “Marconi” nell’anno scolastico 2009/2010 era stato avviato un breve percorso di prevenzione dell’uso di sostanze stupefacenti, a seguito del quale forte è risultato l’interesse mostrato e la necessità di approfondire l’argomento delle dipendenze sotto varie sfaccettature. Da qui l’esigenza di proporre nuovi interventi, mettendoli “a sistema” e creando un costante punto di riferimento e di approfondimento, allargando l’orizzonte alle dipendenze di nuova generazione. Non solo quindi dipendenza legata all’uso di sostanze (droghe, fumo e alcool), ma anche a tutta la gamma delle nuove dipendenze “New Addictions” (Internet, Videogiochi, Gioco d’azzardo, SMS, Cibo, ecc.), dove l’oggetto della dipendenza è un comportamento o un’attività lecita e socialmente accettata. L’obiettivo prioritario è sicuramente quello di promuovere una cultura della conoscenza e della relativa consapevolezza dello stato di salute, atta a prevenire danni irreversibili alla condizione di “ben – essere”. Punto di forza del progetto è il coinvolgimento diretto dei giovani nel processo di conoscenza e di approfondimento della tematica in questione e delle relative famiglie, restituendo loro specifiche competenze genitoriali. Il processo di conoscenza teorica verrà inoltre arricchito dalla conoscenza di esperienze dirette e concrete, proponendo la visita di strutture di accoglienza di ex tossicodipendenti. Il percorso progettuale prevede la sua conclusione con la proposta di l’elaborazione di un ipertesto informatico che documentando il percorso seguito, ne garantirebbe la trasmissibilità ai coetanei che non vi hanno partecipato direttamente (peer education). Vivo apprezzamento espresso dall’Assessore al ramo per l’impegno profuso da tutto il Settore e dalla Coop. Ninfea con la quale coopera positivamente.

Rita Bittarelli

    Tag

    Sabaudia

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE