Economia

L'Olio delle Colline: gli 8 finalisti

La commissione del Capol era presieduta da Luigi Centauri

30/11/2010

Sabato 27 novembre 2010, alle ore 9.00, presso il Palazzetto Luciani di Cori, si è riunito il gruppo di 16 assaggiatori dell’Associazione CAPOL (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina). La commissione, presieduta dal presidente del CAPOL Luigi Centauri, si è riunita al fine di assaggiare i 23 campioni di olio pervenuti alla Pro loco di Cori da parte delle aziende coresi che hanno partecipato al 1° Concorso “L’Olio delle Colline a CoriI”. Tutti i campioni di oli extra vergine di oliva in competizione sono stati resi anonimi e numerati progressivamente dal n. 1 al n. 23 a garanzia della regolarità del concorso e sottoposti all'assaggio degli esperti degustatori secondo una procedura rigorosa. Terminato l’assaggio di tutti i campioni la commissione, valutati tutti i risultati, ha selezionato otto campioni che parteciperanno alla fase finale del 4 dicembre, quando verranno resi noti anche i nominativi dei premiati. 1° Classificato campione codifica M9I - punteggio 77; 2° Classificato campione codifica X2P - punteggio 62; 3° Classificato campione codifica T6R - punteggio 49; 4° Classificato campione codifica C3C - punteggio 48; 5° Classificato campione codifica L3S - punteggio 25; 6° Classificato campione codifica V7D - punteggio 24; 7° Classificato campione codifica Z4T - punteggio 19; 8° Classificato campione codifica S4L - punteggio 16. Per ciò che concerne il profilo sensoriale dell’eccellente extravergine primo classificato, è stato sinteticamente descritto con le seguenti parole: “Fruttato medio-intenso, decisamente erbaceo con evidenti sentori di pomodoro verde e cardo. Equilibrato, armonico con note di amaro e soprattutto piccante; grande complessità”. «Quella dell'assaggiatore», ha spiegato Centauri, «è una vera e propria passione, ma anche una professione riconosciuta e disciplinata dal C.O.I., il Consiglio Oleicolo Internazionale.
È sempre maggiore la richiesta al Capol e Aspol da parte dei singoli Comuni che fanno parte dell’areale di produzione della Dop “Olio delle Colline Pontine” nell’ambito delle loro azioni di promozione e valorizzazione dei propri oli extravergine.
Non essendo più sufficiente l’appuntamento annuale, tutti i concorsi dell’extravergine che si svolgono a livello di territorio comunale inscritto nell’areale di produzione della Dop con la partecipazione del Capol e dell’Aspol hanno il nome “L’Olio delle Colline” per continuare il percorso iniziato nel dicembre 2005 con il Concorso Provinciale, finanziato dall'Assessorato Agricoltura della Provincia di Latina.
Tanti i Comuni ognuno con la sua specificità che possono determinare il successo di un prodotto di eccellenza quale l’extravergine dell’Olio delle colline».

Rita Bittarelli

    Tag

    Cori

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE