Politica

I Democratici di Fondi ripartono dal Congresso

Bisogna costruire un'alternativa credibile. Alternativa che non c'è mai stata

29/11/2010

Si è svolto ieri a Fondi il congresso del PD. Il Partito Democratico fondano, unica forza politica nazionale di centrosinistra rappresentata in Consiglio comunale, affida a questo dibattito congressuale il compito non solo di individuare il gruppo dirigente che dovrà guidare il Partito nei prossimi anni, ma anche quello di un rilancio della sua azione politica. Azione politica che dovrà vedere al centro della propria agenda un’attenzione sempre maggiore ai problemi legati allo sviluppo del territorio, alle politiche sociali e culturali, e al sostegno al Gruppo consiliare impegnato nell’attività amministrativa dai banchi dell’opposizione. La disaffezione e l’allontanamento dall’impegno politico di tanti cittadini è la conseguenza diretta di una profonda difficoltà che vivono tutti i partiti ad avere rapporti diretti e continui con il proprio elettorato e con la realtà sociale in cui operano. Il Partito Democratico di Fondi, già da questo Congresso, dovrà dimostrare una forte volontà del proprio impegno per tornare a fare “politica tra la gente”. In un momento tanto delicato e difficile che sta vivendo il nostro Paese, con una crisi ormai profonda ma non certificata istituzionalmente del Governo Berlusconi, con un’economia in ginocchio e la conseguente perdita di milioni di posti di lavoro, con una politica scriteriata di tagli all’istruzione pubblica e alla cultura, con i continui attacchi che portano allo smantellamento di ogni forma di stato sociale, con un Capo del Governo sempre più ossessionato dai propri problemi personali; il Partito Democratico deve svolgere quel ruolo che gli compete di motore dell’alternativa di governo, per ridare anima e corpo ad un cambiamento radicale della politica nazionale, regionale e locale.

Ivan Eotvos

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE