Eventi & Cultura

Le città del Papa: Cori, Carpineto, Anagni

Omaggio a Leone XIII nel bicentenario della nascita

09/11/2010

In occasione dell’anno bicentenario della nascita di Papa Leone XIII, la Città di Cori, di cui fu figlia Anna Prosperi Buzi, madre del pontefice, al fine di solennizzare la ricorrenza, ha organizzato, sabato 6 novembre, una manifestazione che riunisse tutte e tre le “Città del Papa”, ovvero Cori, Carpineto ed Anagni.
Si è trattato di un incontro istituzionale e tra le rievocazioni storiche delle tre città, iniziato con il raduno, in Piazza Leone XIII, dei figuranti delle rievocazioni storiche che si tengono ogni anno nelle tre città (Carosello Storico, Pallio della Carriera e Palio delle Contrade), con successiva partenza del corteo fino a raggiungere il piazzale della Chiesa di Santa Maria della Pietà.
Qui vi è stato il saluto del podestà del Carosello Storico dei Rioni di Cori (Michele Gattamelata) alle Città ospiti che si è soffermato sulla figura di Donna Anna Francesca Posperi Buzi, genitrice di Vincenzo Gioacchino Pecci, seguito dal saluto del nostro Sindaco Tommaso Conti.
Proprio al Primo Cittadino corese il compito di elogiare questo Papa innovatore, «il Papa dei lavoratori, che per primo si avvicinò al tema del lavoro annunciando il primato della dignità della persona del lavoratore, giudicando intollerabile l'ingiustizia economica e sociale e chiedendo, seppure a certe condizioni, l'intervento dello Stato per la soluzione della questione sociale.
«Nel 1878», ha voluto sottolineare Conti, «Sindaco e consiglio comunale corese mostrarono indifferenza nei confronti dell’elezione al soglio pontificio del figlio di una nostra concittadina: poco male, perché quell’Amministrazione di notabili non democraticamente eletta non rappresentava la volontà popolare. Io e la mia maggioranza, eletti dal popolo, siamo invece qui a riconoscere pubblicamente il valore umano e spirituale e i meriti di Papa Leone XIII».
Microfono anche a Quirino Briganti, Sindaco di Carpineto, città natale del Papa, e a Carlo Noto, Primo Cittadino di Anagni, dove Leone XIII compì parte dei suoi studi, fondando poi il Pontificio Collegio Leoniano dei Gesuiti.
Prima dello scambio dei doni e della finale degustazione dei prodotti tipici delle tre comunità, vi è stata l’attesa firma dell’accordo tra le città per la realizzazione di eventi comuni in memoria di Leone XIII.
L’Amministrazione di Cori ha avanzato la proposta di organizzare un Palio Speciale, tra i tre Comuni, in onore del pontefice, da realizzarsi presumibilmente a settembre 2011, e da riproporre ogni due anni in ciascuna delle altre città.

Sara Fedeli

    Tag

    Cori

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE