Economia

Latina. Piano Provinciale dei Rifiuti. La Provincia adotta la linea dura. «Entro il 20 giugno i comuni dovranno ratificare l'adesione»

06/06/2001

Passa la linea dura in Provincia di Latina, per quei comuni che non hanno ratificato nei
rispettivi consigli l'adesione alla convenzione di cooperazione riferita al piano provinciale
dei rifiuti.
Lo ha stabilito la commissione ambiente, presieduta dal consigliere Marco Gatto, in accordo
con l'assessorato all'ambiente, diretto dall'assessore Giuseppe Simeone, dopo i numerosi
incontri che avrebbero dovuto sancire la definitiva chiusura della vicenda e la definitiva
attuazione del piano, in relazione anche alle numerose problematiche connesse all'utilizzazione
della discarica di Borgo Montello.
È stato proprio l'assessore all'ambiente della Provincia di Latina, Giuseppe Simeone, a
sottolineare la necessità di arrivare ad una soluzione non più procrastinabile.
Pertanto ai comuni di Latina, Aprilia, Gaeta, Pontinia, Ponza, San Felice Circeo e Terracina
arriverà nei prossimi giorni un invito formale ad adempiere agli impegni assunti, con
l'approvazione in consiglio della convenzione di cooperazione entro il prossimo 20 giugno.
«Trascorso tale termine - dicono il presidente della commissione Gatto e l'assessore all'ambiente
Simeone - la Provincia si farà promotrice in Regione Lazio della nomina del commissario ad
acta il quale con i poteri sostitutivi propri provvederà ad assumere l'atto.
Si tratta di un atteggiamento necessario, in quanto non si comprendono ancora i motivi che
hanno indotto i rispettivi consigli a non deliberare in tal senso, avendo già da tempo la
conferenza dei sindaci deciso di adottare come strumento in tema rifiuti la convenzione di
cooperazione".

Mauro Cascio


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE