Cronaca

Carcere di Santo Sfefano. I Verdi: "La Storia non si vende"

02/08/2000

"Siamo sbarcati il 25 luglio sull’isolotto di Santo Stefano (Ventotene) affinché si revocasse la messa in vendita del carcere settecentesco che ha ospitato tanti padri della patria". Lo raccontano oggi in una nota i Verdi di Latina.

"Oggi esprimiamo soddisfazione per il blocco alla vendita imposto dal ministro Melandri sino al 31.12.2000, blocco che avviene per permettere l’acquisizione da parte del Ministero per i Beni e le Attività culturali di ulteriori elementi di giudizio e garanzie per il recupero e la conservazione dei beni.

La struttura del 1795, a tre piani e logge, opera di Francesco Carpi ha ospitato tanti perseguitati italiani della dittatura e della tirannide e tra gli altri Altiero Spinelli e Sandro Pertini e non intendiamo dunque permettere la svendita del patrimonio storico degli italiani.

Abbiamo manifestato e continuiamo a farlo affinché tale complesso non si trasformi in un albergo di lusso ma perché rimanga proprietà inalienabile dello stato e per farne sede di un Centro Internazionale sui Diritti dell’uomo e di una struttura di studio del mare.

Chiediamo dunque in tutte le sedi che la sospensione della vendita diventi annullamento, perché la Storia non si vende".

Mauro Cascio


    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE