Economia

Housing sociale, progetti entro il 30 agosto

Progetti finalizzati ad incrementare l’offerta di edilizia agevolata o convenzionata

23/08/2010

Scade il 30 agosto il termine ultimo per la presentazione di proposte di interventi per il finanziamento di progetti finalizzati ad incrementare l’offerta di edilizia agevolata o convenzionata.
Gli interventi potranno riguardare la costruzione, il recupero, l’acquisto, la riconversione, di alloggi destinati alla locazione permanente o temporanea ed anche alla proprietà, con lo scopo di allentare il disagio delle categorie deboli in attesa di un alloggio.
Possono presentare proposte al Comune le amministrazioni e gli enti pubblici e locali diversi dai Comuni; le imprese di costruzione e loro consorzi; le cooperative edilizie di abitazione e loro consorzi; le fondazioni no profit, imprese sociali, banche etiche e altri soggetti senza scopo di lucro.
Le proposte possono riguardare l’acquisto di interi o porzioni di edifici abitativi; il recupero di edifici vuoti che consenta di disporre di almeno 10 unità abitative; la sostituzione edilizia - demolizione e ricostruzione, anche non fedele e su altra area, di edifici abitativi esistenti; la riconversione ad uso residenziale di edifici aventi attualmente destinazione diversa e in generale di edifici dismessi; nuova costruzione. Le proposte possono ricomprendere, in maniera coordinata, anche interventi di diversa tipologia o di più soggetti che possono essere di natura pubblica e/o privata.
Il Comune potrà valutare richieste di interventi che, a fronte di agevolazioni di tipo urbanistico o di altra natura concedibili dal Comune, gli consentano di acquisire gratuitamente alloggi da destinare alle finalità dell’avviso.
Gli alloggi acquisiti, realizzati o recuperati, ricadono nella definizione di "alloggio sociale" e sono, di norma, destinati alla locazione permanente, che può essere trasformata in locazione a 25 anni, salva eventuale cessione a riscatto secondo le direttive regionali. Gli alloggi sono locati a nuclei familiari in possesso dei requisiti indicati all’art. 11 della LR n. 12/1999 e s.m.i, con priorità a quelli inclusi nella graduatoria del Comune relativa al bando per l’assegnazione di alloggi E.R.P. destinati all’assistenza abitativa.
Il Comune verificherà che gli interventi proposti siano coerenti e rispondenti alla finalità dell’avviso e possano determinare risultati positivi rispetto alle tipologie di emergenza abitativa e di fabbisogni presenti nel proprio territorio.
«Invito tutti i soggetti interessati – afferma il Sindaco Antonello Merolla – a cogliere questa opportunità non soltanto economica ma anche sociale, in grado di dare una risposta alla pressante richiesta abitativa per particolari fasce sociali. Inoltre è anche un’opportunità per riqualificare alcuni ambiti urbani e dare un impulso all’economia locale nel settore edilizio».
L’ avviso pubblico per la presentazione di proposte di interventi per l'housing sociale è in visione sul sito internet www.comune.cisterna.latina.it nella sezione “Bandi - Avvisi – Concorsi”.

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE