Cronaca

Indiani in fila per donare il sangue

Oltre quaranta donatori extracomunitari hanno partecipato all’iniziativa dell’Avis

02/08/2010

Sono stati oltre quaranta i donatori indiani che sabato mattina si sono recati a donare il sangue nella sede dell’Avis comunale di San Felice Circeo. In fila, per la giornata straordinaria di raccolta a loro dedicata, gli adepti della religione Sant Nirankari Mandal, nota anche come Fratellanza universale, del leader spirituale Satguru Baba. «Siamo sempre pronti ad aiutare le persone in difficoltà – ha spiegato il rappresentante della Sant Nirankari Mandal di Latina, Udham Singh – secondo la nostra religione, infatti, il sangue non va buttato via ma deve scorrere nelle vene degli uomini perché siamo tutti figli di Dio».
All’iniziativa hanno partecipato indiani provenienti non solo da San Felice Circeo e dai borghi limitrofi ma da tutta la provincia di Latina. Grande soddisfazione per l’esito del progetto è stata espressa dal presidente dell’Avis Francesco De Prosperi e dal direttore sanitario della sezione Egidio Calisi. Non è la prima volta che l’associazione organizza giornate di donazioni riservate agli indiani, e anche in questo caso il riscontro è stato più che positivo. Il sangue raccolto grazie alla generosità della comunità degli indiani è molto utile perché contribuisce a ridurre l’emergenza estiva che si registra negli ospedali romani. E la grande partecipazione rappresenta certamente un’importante esempio di integrazione e solidarietà. Il calendario estivo dei prelievi di sangue organizzati dall’Avis di San Felice Circeo prevede una donazione domenica 22 agosto ed una domenica 19 settembre. Infine, durante il mese di luglio una delegazione di volontari dell’Associazione è stata ricevuta dall’amministrazione comunale di Ponza, al fine di organizzare nell’isola una giornata di donazioni, che si terrà nei primi giorni di settembre.

Rita Bittarelli

    Tag

    San Felice Circeo

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE