Eventi & Cultura

Ecco l'ultima vittima dell'incultura della politica

Muoiono serate di eccellenza artistica. In un tripudio di «magliette bagnate»

05/07/2010

Siamo alle solite. E cioè, come intelligentemente scriveva Mauro Cascio qualche settimana fa proprio su ParvapoliS, è la storia dell'eterno gap tra politica e cultura. Spesso la cultura, quella vera, non la pseudocultura che in realtà è presuntuoso e salottiero intrattenimento, ha bisogno della politica per sopravvivere. E la politica, quasi mai, è all'altezza. Perché la politica ha bisogno di visibilità non di qualità, ha bisogno del ritorno immediato. L'ultima vittima è Carmine Monaco. Un artista di primissimo ordine. Una manifestazione la sua, Festival Circe Arte che ha portato, tanto per intenderci, nomi come Katia Ricciarelli, Liliana de Curtis, Ugo Gregoretti, Nicola Martinucci, il pianista Jean Michau, il tenore Francesco Anile, Enrico Stinchelli, con la creazione di un premio Circeo Lirica e di un Concorso di Canto Gian Paolo Cresci. E? La politica ha chiuso i rubinetti, il buon senso ha cominciato ad imbarcare acqua da tutte le parti e gli eroici destini di una comunità, che di cultura dovrebbe crescere, sono affidati a Miss Maglietta Bagnata in piazza Vittorio Emanuele. Il pubblico qualificato non basta più (l'anno scorso c'erano Gianni Letta e il generale Lisi, con la crema del mondo culturale e giornalistico locale): meglio avere, per citare l'accorata lettera aperta di Carmine Monaco "orde di ragazzini e famigliole con colazioni al sacco che banchettano tra la folla dei turisti attratti dalla raffinatezza dei negozi e dell’arredo urbano". Che chiude: «Dagli enti locali soltanto indifferenza. Ma aspettiamo risposte. E se queste non verranno, continueremo con i nostri quesiti, perché è giusto la cittadinanza sappia la verità». Ammesso che la cittadinanza, stringi stringi, non preferisca le magliette bagnate. C'è questa idea di cultura alla rovescia. La cultura non è più formazione di chi ne ha appetito, è romanzetto, canzoncina, decorazione. Con gli applausi, e il consenso, del pubblico pagante.

Sara Fedeli

    Tag

    Latina, San Felice Circeo

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE