Economia

Carta Giovani, avviati i rimborsi

Iniziativa finalizzata a favorire la mobilità nazionale e internazionale

28/06/2010

Nell'ambito dell'accordo di collaborazione tra l'Associazione Carta Giovani e la Regione Lazio, è prevista una importante iniziativa rivolta ai Soci Carta Giovani residenti o domiciliati nella Regione Lazio e finalizzata a favorire la mobilità nazionale e internazionale. L'iniziativa offre la possibilità ai ragazzi dai 18 ai 30 anni non compiuti di richiedere un rimborso fino ad un massimo di 350,00 euro delle spese di viaggio sostenute per la partecipazione a colloqui di lavoro, selezioni, attività di volontariato, stage in Italia e nei paesi europei, comunitari e non, corsi di lingua nei paesi europei, comunitari e non. La modulistica e tutte le informazioni sono pubblicate sul sito www.cartagiovani.it http://www.cartagiovani.it/news/2010/05/12/i-rimborsi-i-soci-della-regione-lazio.
Per richiedere il rimborso parziale o totale del biglietto di trasporto in classe economica fino ad un contributo massimo di 350,00 euro per ciascuna richiesta, i ragazzi dovranno inviare in busta chiusa: - Copia di un documento di riconoscimento in corso di validità
- Copia della tessera Carta Giovani Regione Lazio in corso di validità;
- Biglietto di viaggio e tagliandi delle carte di imbarco, se trattasi di trasporto aereo, per e dal luogo di destinazione con partenza da una località rientrante nel territorio della Regione Lazio;
- Lettera dell'Ufficio del Personale, della Struttura ospitante o della Scuola di lingua comprovante la partecipazione al colloquio, allo stage, alle attività di volontariato o al corso di lingua con la specifica del periodo di riferimento.
- Modulo "Dichiarazione di responsabilità" scaricabile dal sito www.cartagiovani.it
Le richieste dovranno essere inviate con raccomandata a:
Associazione Carta Giovani, via G. Mirri 20, 00159 Roma
oppure recapitate a mano a:
Associazione Carta Giovani - Via Albalonga 3, 00183 Roma.
Riportare sulla busta l'indicazione "Richiesta rimborso – Regione Lazio D1685 dell'11/06/2009". Saranno accettate le domande di rimborso fino ad esaurimento delle risorse stanziate fino ad un massimo di 452.600,00 euro. I rimborsi saranno effettuati previa verifica della Regione Lazio e previa erogazione dei fondi da parte della Regione stessa.

Rita Bittarelli

    Tag

    Terracina

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE