Politica

Forza Nuova ci mette in croce

«Il settarismo dei poteri forti ama insinuare dubbi relativistici e cancellare Cristo»

18/11/2009

Formia ha bocciato Strasburgo e lo affermiamo con l’orgoglio delle settecento sottoscrizioni raccolte nella sola giornata di sabato da Forza Nuova contro la vergognosa sentenza della Corte Europea che vorrebbe togliere il Crocifisso da tutte le strutture pubbliche. Un messaggio chiaro quello che ha voluto dare la nostra città che per l’ennesima volta ha dimostrato di essere una comunità a maggioranza cristiano-cattolica, scansando qualsiasi dubbio relativista sollevato dal settarismo dei poteri forti che vorrebbero cancellare duemila anni di storia, cultura e tradizione. Forza Nuova nei suoi quindici anni di attivismo si è posta sempre come guardiano di questi valori inalienabili, il nostro è infatti un movimento che mentre tutti si ostinano a giudicarlo di estrema destra è in primis per vocazione del suo statuto un consesso cattolico e cristiano. Lo abbiamo dimostrato proprio a Formia quando da soli abbiamo difeso il concetto fondamentale di famiglia minacciata dai DICO, battaglia che abbiamo vinto con il consenso popolare pur non avendo mai avuto una rappresentanza nel consiglio comunale. Forza Nuova ha dimostrato che le battaglie di popolo in questa Italia comandata dal clientelismo della politica hanno ancora rilevanza, il popolo esiste e spesso si sostituisce alle chiacchiere della politica e dei suoi salotti. Leggiamo infatti che il caso del Crocifisso verrà portato in consiglio comunale, se ne discuterà. Chiacchiere che finiranno nel dimenticatoio, le nostre firme, invece, raccolte a contatto diretto con la gente finiranno a Strasburgo, la voce dei formiani non resterà occlusa nella sala Ribaud del palazzo ma volerà oltralpe. Forza Nuova con il popolo per il popolo.

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE