Cronaca

A fuoco auto di un carabiniere

È probabile il dolo. Il sindaco: «Siamo vittime della delinquenza»

12/06/2009

Ancora un atto delinquenziale è accaduto nella notte dell’11 giugno nella zona di Portone della Corte. L’auto del carabiniere Giosuè Cappiello è stata distrutta dalle fiamme divampate probabilmente a seguito di un deplorevole gesto di natura dolosa. Se rispondente a comportamenti volontari e di natura dolosa, tale ennesimo episodio criminoso – dichiara il Sindaco Luigi Parisella a nome personale e per conto dell’intera giunta e dello stesso organo consiliare – suscita la più vibrata condanna e indignazione nei confronti degli autori materiali e nel contempo comporta la più profonda solidarietà verso il carabiniere Giosuè Cappiello, impegnato quotidianamente in un’azione di prevenzione e di repressione dei fenomeni delinquenziali e criminosi. Si confida in un sollecito accertamento del gesto criminale e nell’individuazione dei responsabili da parte delle Forze dell’Ordine e degli organi inquirenti. Ormai è da tempo che la nostra città è esposta ad una molteplicità di fenomeni delinquenziali di varia natura che comportano insicurezza e mancata protezione dei cittadini e che sembra non si è in grado di arginare, prevalendo aspetti e tratti di rassegnata assuefazione al cospetto di furti, atti di vandalismo, incendi a beni personali e ad attività produttive, di fronte al gravissimo uso e spaccio di droghe che coinvolge fasce sempre più estese della popolazione giovanile e minorile. Si richiede pertanto un potenziamento ed una più incisiva ed efficace azione delle Forze dell’Ordine e della sicurezza pubblica, nella consapevolezza che l’argine a tali fenomeni criminosi e di infiltrazione malavitosa necessita di una analisi dettagliata e comparata della nostra realtà comprensoriale, del contesto socio-economico. Gli aspetti dell’ordine e della sicurezza pubblica non possono essere affrontati in maniera episodica, ma tramite progetti e azioni strategiche, che vedano coinvolti i diversi attori istituzionali, nei rispettivi ruoli e funzioni.

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE