Eventi & Cultura

Pedalata di primavera, boom di iscrizioni

«Vogliamo una rete di piste ciclabili». Ma c'è ancora chi protesta contro quella del capoluogo

04/05/2009

“Quello che è emerso ancora una volta dalla nostra manifestazione – hanno dichiarato gli organizzatori della ventitreesima edizione della Pedalata di Primavera svoltasi il primo maggio - è stata la richiesta, che ormai viene avanzata da più parti, dell’istituzione nel territorio comunale di una rete di piste ciclabili attrezzate in grado di permettere una ulteriore espansione dell’ uso della bicicletta sia per lavoro che per divertimento.” Infatti se da un lato nella nostra città il traffico motorizzato si fa sempre più caotico e pericoloso, dall’altro cresce la domanda di strutture che permettano di muoversi in modo diverso e in sintonia con la natura e con se stessi. Una domanda che troverebbe nelle piste ciclabili una prima valida risposta. Per il resto la pedalata del Primo maggio ha ripetuto il successo che le arride già da qualche decennio. Partecipazione di massa, soprattutto di ragazzi che aprono con questa manifestazione la stagione balneare. Ma anche di famiglie desiderose di trascorrere una giornata diversa e di insegnare ai figli che un mondo ed un modo diversi di vivere sono possibili. Anche se questo oggi succede solo per qualche giorno, in occasione di manifestazioni come quella organizzata il primo maggio dal circolo di Legambiente La Ginestra di Fondi, in collaborazione con il comune e con l’associazione Polisportiva Gymnastic Studio e Amicinbici e, in altre date, da altre associazioni di volontariato. “Anche quest’anno la nostra manifestazione è stata resa possibile – continuano i responsabili dell’organizzazione – anche dal fattivo contributo del comando dei vigili urbani e dall’associazione di volontariato civile dei Falchi di pronto intervento alla cui professionalità, abnegazione ed esperienza si deve la possibilità degli attraversamenti e la copertura della pedalata su tutti gli incroci stradali incontrati sul percorso.” L’ambulanza della Croce Rossa ha garantito la sicurezza sanitaria dell’iniziativa. Nell’edizione 2009 ci sono state poi la novità rappresentate dalla presenza, alla partenza, degli stand del Parco Regionale dei Monti Aurunci e del Monumento Naturale del lago di Fondi e, sulla spiaggia, all’interno di uno spazio recintato e protetto, dei cavalli dell’associazione “dM quarter horses” di Sperlonga che, per tutta la giornata, ha permesso a centinaia di ragazzi ed adulti di provare l’emozione di andare a cavallo. Come da tradizione, al ritorno in piazza sono stati estratti tra i partecipanti i numerosi premi messi generosamente in palio da numerose attività commerciali fondane tra cui una mountain bike offerta dalla ditta dei Fratelli Conte, che ha curato anche l’assistenza tecnica.

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE