Economia

Isas, iniziative di promozione turistica

Una convenzione col Parco per valorizzare risorse naturali ed archeologiche preziose

09/02/2009

Il Parco dei Monti Aurunci ha firmato una convenzione con l’Istituto Tecnico per il Turismo Paritario I.S.A.S. di Fondi per promuovere, attraverso i corsi di formazione per gli operatori turistici e per tutti gli studenti dell’Istituto, iniziative di valorizzazione e promozione delle aree naturalistiche, storico-archeologiche e turistiche dell’area protetta. L’accordo è stato siglato giovedì 5 febbraio presso la sede del Parco dei Monti Aurunci a Campodimele. Erano presenti il Presidente del Parco, Giovanni Ialongo, il Direttore, Giuseppe Marzano e Alberto Soccodato, legale rappresentante degli I.S.A.S.. Piena soddisfazione è stata espressa dal dott. Alberto Soccodato “per l'importante unione di intenti che vedrà protagonisti due importanti realtà istituzionali nella valorizzazione del territorio e nella formazione dei futuri manager nel settore turistico”. “È una ulteriore conferma - ha dichiarato il Presidente dell’Ente Parco Giovanni Ialongo - del ruolo guida che il Parco ha assunto, già da alcuni anni, sul per promuovere la cultura ecosostenibile. Lo ha fatto attraverso l’attivazione dei corsi di Educazione ambientale nelle Scuole Materne, Elementari e Medie ricadenti nell’area protetta, ed ora anche attraverso i corsi di formazione turistica nel comune di Fondi. La convenzione firmata con il dottor Soccodato, legale rappresentante dell’Istituto ISAS che opera da oltre quindici anni nel settore della formazione – ha spiegato ancora Ialongo - permetterà agli studenti dell’istituto di acquisire una maggiore formazione professionale, passando proprio attraverso la conoscenza delle aree naturalistiche, archeologiche e turistiche del Parco dei Monti Aurunci”. L’accordo, nel dettaglio, riguarda gli alunni delle classi IV e V dell'Istituto Turistico Paritario, nonché gli ex alunni già Periti per il Turismo e prevede una serie di attività quali visite guidate, stages, incontri e seminari con esperti del settore, che sono finalizzate sia a valorizzare l’immagine ed il patrimonio naturalistico del Parco, sia ad accrescere le conoscenze dei futuri operatori turistici. L’offerta formativa intende fornire strumenti conoscitivi adeguati per ampliare sul territorio e, particolarmente nei Comuni che rientrano nel Parco, il ventaglio delle opportunità occupazionali. Tra le prime iniziative che il Presidente del Parco ed il responsabile dell’Istituto di Formazione intendono promuovere c’è la presentazione di uno studio storico archeologico, realizzato dal professor Quadrino, attraverso documenti e foto inedite, custodite nell’area protetta. Opere che per l’alto valore archeologico sono destinate ad arricchire il Patrimonio storico locale.

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE