Eventi & Cultura

Cosa nascondono gli archivi del Vaticano?

In attesa di uno studio serio e sistematico si rischia di dare la stura ad ogni genere di fantasia

02/02/2009

I fenomeni di interesse religioso implicano una serie di misteri. Per fare un esempio, prendiamo la capacità di autoconservazione del corpo dei Santi: dopo centinaia di anni post mortem, non mostrano segni di putrefazione. Come tale fenomeno sia possibile non è chiaro, ma di sicuro questo tipo di manifestazioni rappresentano una traccia tangibile della benevolenza di Dio e un monito preciso che i Santi lasciano: rendendo palese la propria incorruttibilità (frutto della santità), ricordano ai mortali la precarietà della carne e la fugacità della vita… Uno tra i casi più inquietanti di tale incorruttibilità corporea è quello di Bernadette Soubirous, la “pastorella santa” di Lourdes scomparsa nel 1879. Il suo corpo, dopo un secolo, ha mantenuto l’originaria bellezza, al punto che i pellegrini hanno l’impressione di sfilare davanti a una ragazza addormentata. Di evidente attualità è poi l’interpretazione di uno dei segreti di Fatima – il terzo, ma è fondamentale capire che è diviso in tre parti – che riguarderebbe qualcosa di terribile che ha nell’attacco alle Torri gemelle il suo drammatico incipit. Un conflitto mondiale, insomma, che si manifesterebbe attraverso una guerra di religione tra l’Occidente cristiano e l’Islam (predetto anche da Nostradamus). Alcuni ecclesiastici hanno poi sottolineato che l’antica Babilonia citata nell’Apocalisse come la città da cui verrà il diavolo oggi si chiama Baghdad. Va inoltre ribadito che l’Islam moderato non si riconosce affatto in Osama Bin Laden (considerato un “wahabita” dal Cultural Institute of the Italian Community di Roma, vale a dire un seguace di una corrente eretica non considerata islamica dagli aderenti alle confessioni storiche). E non si riconosce neppure nello scomparso dittatore Saddam Hussein, che difendeva gli interessi di una minoranza religiosa tout court. Tra le considerazioni più innovative del saggio “Gli enigmi del Vaticano” (Editoriale Olimpia) di Alfredo Lissoni, segnalo quella di don Giovanni D’Ercole che, durante un faccia a faccia televisivo con l’astrofisica Margherita Hack, ha osservato che “un contatto con gli extraterrestri provocherebbe qualche problema per la Teologia cattolica”. “È forse per questo motivo che da qualche anno la Santa Sede si sta occupando sempre più spesso del controverso fenomeno dei dischi volanti?” si domanda l’autore. Ma non è tutto. Dice la leggenda che gli archivi della Biblioteca Vaticana celino – meglio: custodiscano – i libri più pericolosi della storia, per questo “proibiti”. L’autore de “Gli enigmi del Vaticano” è un ex bibliotecario ed ex insegnante di religione, che, si legge, ha avuto modo di accedere a una parte di quegli archivi misteriosi. Tra questi si troverebbero i veri Vangeli di Gesù (predicanti una dottrina opposta a quella ufficiale, che farebbe riferimento alla reincarnazione) nonché i carteggi nobiliari sulle discendenze dinastiche da Cristo in poi, che individuerebbero nella dinastia scozzese degli Stewart i legittimi eredi del Sacro Romano Impero. Vi sarebbero poi antichi carteggi papali ed inquisitoriali che tratterebbero di… Ufo, demoni, poteri paranormali, viaggi extracorporei, angeli castratori – sic! – reliquie miracolose e corpi incorruttibili. Lissoni non poteva farci mancare riferimenti ai libri perduti dell’alchimia, arte maledetta di origine egizia, il cui codice cifrato sarebbe nascosto nelle Cattedrali gotiche, sotto le mentite spoglie di Vergini Nere spacciate per icone della Madonna, né a una serie di incisioni e dipinti che spiegherebbero dove cercare l’Arca dell’Alleanza (ove Mosè nascose la manna), la verga con cui separò le acque del Mar Rosso e i dieci comandamenti. Sarà tutto vero? Il suo libro non mancherà certo di stimolare il dibattito tra i lettori. A questo punto, però, dobbiamo chiederci: davvero esistono documenti che, se divulgati, metterebbero in discussione la storia della religione, della cristianità e della Santa Sede o si tratta solo di fantasie? Come può intuirsi, stiamo parlando di questioni estremamente delicate e complesse, che richiedono competenze non comuni, per cui è meglio leggere sì il libro, ma sospendere il giudizio. Alfredo Lissoni, Gli enigmi del Vaticano, Editoriale Olimpia, pagg. 177, Euro 14,50

Fernando Bassoli

    Tag

    Latina

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE