Economia

Latina. Maria Annunziata Luna con gli imprenditori tunisini. «Un incontro nell’ottica di una futura e proficua sinergia tra l’economia nordafricana e quella laziale»

11/04/2001

Il Consigliere Luna e l’Assessore Francesco Saponaro (insieme nella foto) sono partiti
ieri sera alla volta della
Tunisia per incontrare gli operatori economici tunisini e per delineare meglio insieme una
strategia di mercato che possa portare vantaggi sia all’imprenditoria locale che a quella
laziale.
Alla luce del notevole miglioramento dei rapporti diplomatici registratosi negli ultimi anni
tra Italia e Tunisia, la Regione Lazio ha, infatti, deciso di cogliere immediatamente le
notevoli possibilità, che si prospettano per uno scambio economico tra le imprese dei due Paesi.
Un buon programma di controllo dei flussi migratori, grazie al quale la Tunisia è uscita
gradualmente dalla cronaca degli sbarchi clandestini, la riaccensione del segnale RAI che ha
portato ad una notevole popolarità della lingua italiana in Tunisia, oltre ad un molto elevato
tasso di istruzione ed a rapporti economici che già vede già partenariati imprenditoriali
italo-tunisini, fanno della Tunisia un paese estremamente interessante dal punto di vista di
una collaborazione commerciale.
Tra le linee di sviluppo possibile individuate, quelle relative alla realizzazione di strutture
definite "incubatori d’impresa", dove verranno ospitate le giovani imprese nascenti,
supportandole nella fase di start up. Inoltre possono essere offerti servizi come il marketing
aziendale, la gestione aziendale e la certificazione di qualità. Si punta così ad una partenza
che vede ottimi livelli qualitativi, diffonde la cultura dell’outsourcing, e crea l’inevitabile
indotto sul mercato.
Queste, ovviamente, sono solo alcune delle linee su cui si lavorerà: importante in questo
momento un sopralluogo istituzionale per presentarsi personalmente ed instaurare un dialogo
volto ad una maggiore conoscenza.

Mauro Cascio

    Tag

    Latina

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE