Eventi & Cultura

Liberateci da Beppe Grillo

Arriva il buffone di stato con la guardia repubblicana dei grillini. Vorremmo ridere, ma con i suoi prezzi non ci resta che piangere. Pensare che abbiamo sentito parlare di politica, e gratis, Riccardo Lombardi

28/11/2008

Arriva il buffone di Stato, nel senso che è ospitato in una struttura pubblica e si fa pagare i biglietti (30 euro, 60 mila lire, minimo) con bollo Siae. Sul meetup il blog della guardia repubblicana dei grillini c'è stata qualche polemica sui biglietti gratis. Per fare la rivoluzione, se il capo si fa pagare, gli accoliti cercano lo sconto. Uno gli risponde che è troppo lontano dal capo per entrare gratis, sia "comune mortale" e abbassi la cresta. Povera politica. Ora Grillo da Genova ci spiegherà come dobbiamo campare qua in palude o nelle colline lepine. Qui abbiamo una condanna della storia, c'è sempre qualcuno che arriva con la Guzzi a spiegarci come si campa, una disgrazia. Ci spiegherà Grillo che l'energia elettrica non serve utilizzando un impianto audio da 1000 watt, con un sistema luci che bastava, negli anni '30, a Littoria tutta e ci avanzava un pezzo pure per Borgo Faiti. I militanti paganti (tranne quelli del meetup che sono un po' più uguali degli altri, si tratta di dieci fortunati, eletti, unti) applaudiranno il capo. Il capo, dentro il palazzetto del Comune, attaccherà l'amministrazione, magari dirà pure che sono antidemocratici dal palco del Comune. Attaccherà i democristiani, che il palazzetto dello sport hanno realizzato, maledirà camion e strade, dopo aver percorso strade e usato camion e auto per arrivare a Latina. Ci spiegherà che il commercio e il profitto hanno rovinato il mondo, le merci non debbono viaggiare. Quindi: i carciofi se li mangino a Sezze, il pesto a Genova, mai mischiare. Tranne per le fregnacce, quelle le movimenta lui, da Genova al mondo. E' merce da export. Il profitto è il male del mondo, infatti lui con i 30 euro (per il parterre sono 35) che sommati per i 2600 posti disponibili fa quasi 80.000 euro ci finanzia gli operai licenziati della Pettinicchio? Il profitto è male, se è degli altri. Naturalmente Grillo fa il suo mestiere, il buffone, sono i grillini che preoccupano. Perché c'è gente a Genova che non mangia più carciofi, gente a Latina che non usa il pesto, ma tanta gente che prende per vere le fregnacce globali di Grillo. Vorrei ridere, ma a questi prezzi mi viene da piangere. Pensare che ho sentito parlare di politica, e gratis, Riccardo Lombardi.

Lidano Grassucci

    Tag

    Latina

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE