Eventi & Cultura

P come amore

Rapisce e commuove il lavoro di Roberta Calce, speaker ufficiale di Radio Subasio

10/11/2008

Usciamo per una volta dalla provincia di Latina per parlare di un’autrice, Roberta Calce, che pur nascendo a Roma e vivendo tra Cerveteri ed Assisi, tutte le mattine entra allegramente nelle case e negli uffici di Latina come di tutte le città d’Italia…Lei, speaker ufficiale di radio Subasio, giornalista pubblicista, porta allegria e buonumore con la sua voce squillante tutte le mattine, anche in quelle più grigie e tristi. Parlo di lei in quanto promotrice di una iniziativa importante: quella di portare un sorriso ai bambini che hanno problemi socio economici e sono ospiti in un istituto a Santa Marinella. Il ricavato delle vendite dei libri viene infatti devoluto interamente a questi piccini sfortunati e far conoscere la sua iniziativa mi sembrava il meno che potessi fare per loro. “P” come amore, voluto fortemente dalla Hobby Media Srl di Roma nella persona di Massimo, è una raccolta di poesie sulla forza dell’amore e sulla necessità di farlo fiorire nel cuore di tutti per la realizzazione di un mondo migliore. Non importa di che tipo di amore si tratti, se è un amore passionale, un amore fisico, romantico o platonico, destinato a finire nel momento in cui inizia o al contrario a durare, a restare sempre vivo seppur accompagnato da momenti di sconforto. “L’Amore” va vissuto pienamente semplicemente perché “c’è”. (Alfredo Genovese) Amore puro, immenso, totale. La Poesia, dice l’autrice (volutamente con la P maiuscola), è forse lo strumento più potente ed efficace per urlare sussurrando i propri sentimenti verso il proprio amore. Da qui l’idea di sostituire la “A” di amore con la “P” di poesia. Dedicato ai tre uomini più importanti della sua vita, Mirko, Simone e Cristian, i suoi figli, il libro è suddiviso in tre sezioni. La prima, pur iniziando con una bella poesia in vernacolo, è più generica. Parla di amori sofferti e vissuti; di amori sospirati e…di amori e basta. La seconda, la più divertente, forse la meglio riuscita è interamente in dialetto romanesco. La terza invece è dedicata alle poesie erotiche… Nella seconda sezione sono ben diciotto le poesie decantate. Poesie strutturate ad arte, diverse dalle prime, visibilmente aritmiche e a volte poco scorrevoli. Dicevo diciotto poesie ironiche, costruttive, platoniche e amabili…di quell’amore che solo una madre può capire. L’amore per i propri figli che crescono lasciando il dolce sapore della gioia e dell’impotenza sulle labbra. “Tre so’ l’omini che amo. Nun me prendete pe’ ‘na poco de bbono. Uno lo amo perché se sa er primo amore nun se scorda mai…Pe’ mesi e mesi nun m’ha fatto dormì…L’artro…quante me ne ha combinate…E mo ce sta lui è er più giovane…so belli come er sole…certo so un po’ de parte ma che ce posso fa è er core de mamma a parlà!” Ironiche, di un ironismo semplice ma pungente, come in “O famo strano?” dove dopo un intreccio di frasi e sussurri dove entrambi gli amanti cercano di capire l’uno il desiderio dell’altro, deliziosa è la risposta finale di lei che con estrema semplicità così esordisce: “Oh…che dici? Che strano lo voi fa? Amò. Io te amo. Ma è già strano che lo famo!!” O tristi come in “Cornuta e mazziata” dove il tradimento del proprio marito con la migliore amica viene vissuto con sofferenza ma anche con una grande forza interiore: “L’amore è finito ma quarcosa è rimasto: i fiji quelli rimanghino all’infinito. Allora grazie je devo comunque dì, comunque sia annata a finì”. Oppure esilaranti come in “Ar mare” dove il triste confronto con le vicine di ombrellone “Bionde, rosse o brune…senza un filo de panza…loro sicuramente non l’hanno magnato er fritto de paranza!” lasciano perplessa l’autrice che con il suo fisico non proprio asciutto, dopo un attimo di smarrimento affronta così la situazione: “Ma ‘o sapete che ve dico? Chiudo l’occhi. Nun le guardo più e penzo a stasera quanno me magnerò er tiramisù”. “P” Come Amore è in vendita al prezzo di euro 9,90 e nonostante si trovi in alcune librerie, nella specifica dell’autrice presso la libreria Mondatori di Corso Garibaldi a Spoleto, può essere richiesto alla stessa alla casella robertacalce@hotmail.it .
Roberta Calce nasce a Roma il 12 aprile del 1960. Nel 1976 inizia a lavorare come speaker radiofonica coltivando la passione per la comunicazione. Diventa giornalista pubblicista collaborando negli anni con varie testate giornalistiche. Dirige due riviste bimensili. Attualmente speaker di Radio Subasio, continua ad occuparsi di letteratura , scrittura e poesia. In collaborazione con altri poeti da vita a “Gocce di poesia”, un sito dedicato esclusivamente a testi inediti e audioletture. Aiutata in questa iniziativa da tante persone a lei affezionate non dimentica di ringraziare Marco D’Ambrosio che con le sue musiche originali ha collaborato alla stesura di un cd a tiratura limitata dove Roberta declama alcune delle sue poesie. È a lui inoltre che deve la cura della parte tecnica del promo che parla della sua nobile iniziativa.

Nadia Turriziani

    Tag

    Latina

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE