Economia

Mucca Pazza. La provincia partecipa all'Unità di Crisi

30/03/2001

Anche la Provincia di Latina parteciperà all'Unità di Crisi costituita per la gestione dell'emergenza dovuta al caso Mucca Pazza.
Lo ha deliberato la Giunta provinciale, in accoglimento della proposta avanzata dall'Assessore all'Agricoltura, Enrico Tiero, che aveva evidenziato la necessità di contribuire alla predisposizione di iniziative mirate ad affrontare l'emergenza causata dall'encefalopatia spongiforme bovina (BSE).
La decisione di costituire un'Unità di Crisi era stata presa nelle scorse settimane dall'Associazione provinciale Allevatori "al fine di gestire detta emergenza in maniera coordinata tra i vari soggetti della filiera".
Successivamente la stessa Associazione Allevatori, congiuntamente alla Confederazione Italiana Agricoltori, all'Associazione provinciale Imprenditori Agricoli ed alla Federazione provinciale Coltivatori Diretti aveva invitato la Provincia "A sostenere l'iniziativa quale collettore di coordinamento che provvederà a formulare i calendari di smaltimento degli animali coinvolti nella profilassi, per la costituzione di una unità di crisi a sostegno degli allevatori che avranno il problema del destino delle proprie vacche o di cosa farne".
Invito subito recepito dalla Giunta che nel deliberare la partecipazione all'Unità di Crisi ha anche quantificato in 20 milioni di lire il suo contributo finanziario.

Mauro Cascio


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE