Eventi & Cultura

L'Ottomana di Gian Luca Campagna

Il sud pontino testa della provincia

16/04/2008

Conte e Amici alla Camera. Fazzone e Ranucci al Senato. È di perfetta parità il bilancio di coloro che si sono messi in testa l’elmo della terra pontina e sono usciti dalle urne elettorali. Anche se andando a spulciare le schede troviamo anche il deputato Cosimo Ventucci (Pdl), nato a Sezze, alla quarta legislatura, eletto alla Camera (Lazio2). Quindi il punteggio non è di perfetta parità: il partito del Berlusca andrebbe in vantaggio per 3-2. Ma se vogliamo assumere la veste dei puristi il Popolo della libertà supera 2-0 il Partito democratico, considerato che Sesa Amici è sì nata a Sezze ma non è che abbia conservato l’identità territoriale e nè si è mai interessata alle questioni locali brandendo la scimitarra. Lo stesso Ranucci conserva di Formia un vago ricordo, dato che la famiglia è originaria del golfo ma i suoi reali interessi sono altrove. Ergo, Conte e Fazzone rappresentano in Parlamento la provincia di Latina. Quello che salta agli occhi è che sono entrambi uomini del Sud pontino, il primo di Fondi il secondo diviso tra Formia e Minturno. Ma che il centronord perdesse di rappresentatività territoriale era già noto ai piccioni di piazza del Popolo da almeno 2 mesi. Latina stessa, la città capoluogo non il centro collinare incastonato tra gli ausoni e i lepini, perde il suo faro. Al Senato (collegio unico per ogni regione) ecco il nuovo trionfo di Fazzone (Pdl) e la prima volta di Raffaele Ranucci (Pd), imprenditore, ex assessore regionale alla corte di Marrazzo. Andando a spulciare nei dettagli 15 sono i senatori che ha sfornato l’urna a favore del Popolo della libertà, 11 invece quelli che hanno sorriso al Pd e 1 per Di Pietro. Tra i volti noti degli eletti Maurizio Gasparri, che è venuto per ben due volte a Latina durante la campagna elettorale, Mauro Cutrufo, ex Udc, di casa in provincia, l’editore di ‘Latina Oggi’ Giuseppe Ciarrapico, Domenico Gramazio, spesso e volentieri a Latina per motivi professionali, Candido De Angelis, ex sindaco di Anzio. Nel collegio Lazio2 della Camera: 9 in quota Pdl, 5 per il Pd e 1 per l’Udc. Per rispetto delle statistiche: nel collegio camerale Lazio1 troviamo 20 deputati Pdl, 16 del Pd, 2 dell’Udc e 2 dell’Idv. Tra loro Silvano Moffa, ex commissario di An a Latina. Stavolta ha ragione l’Accademico di Borgo Carso: la provincia pontina è l’unico caso al mondo dove il Sud domina il Nord, una sorta di monstrum geopolitico da far studiare a scuola. Non ci resta che sorridere.

Gian Luca Campagna

    Tag

    Latina

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE