Cronaca

Priverno, una delegazione invitata a visitare Breclav

Il sindaco ceco Dymo Piskula ha mandato una lettera ad Umberto Macci

11/04/2008

A poco più di un mese dalla firma del patto di amicizia con la città di Breclav (Repubblica Ceca) avvenuta in occasione dei festeggiamenti di San Tommaso d’Aquino nel corso della cerimonia che ha sancito ufficialmente i legami tra Priverno e la città tedesca di Wallenhorst con la stipula del gemellaggio, in questi giorni alla città di Priverno è arrivata un’importante comunicazione, a dimostrazione di quanto stiano diventando sempre più saldi i contatti tra la nostra realtà e le città europee. Il sindaco ceco, Dymo Piškula, in una lettera indirizzata al sindaco Umberto Macci, ha invitato una delegazione di 45 persone a soggiornare per tre giorni, nel mese di maggio, nella città di Breclav. “Un regalo all’intera città di Priverno - ha aggiunto Macci dal momento che l’invito sarà rivolto anche e soprattutto agli studenti delle scuole medie che potranno, in questo modo, approfondire la loro conoscenza di una terra nuova ed entrare in contatto con una realtà giovanile diversa da quella che vivono nella quotidianità al fine di integrarsi con i loro coetanei cechi”. Oltre che con la città di Breclav, vale la pena ricordare che sempre lo scorso mese è stato firmato anche un patto di amicizia con una città polacca, Andrychow che da anni, insieme ad altre realtà europee, intrattiene rapporti di scambio con la nostra città. La finalità di tale politica è quella, ribadita in più di una circostanza dal primo cittadino di Priverno, di voler creare un tessuto di rapporti sia culturali che di tipo economico all’interno di diverse realtà europee capaci di interfacciarsi e di interagire con il nostro contesto sociale affinché le nostre bellezze architettoniche e le potenzialità del nostro territorio possano essere conosciute anche oltreconfine.

Rita Bittarelli

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE