Cronaca

Nuclei abusivi, ecco il piano

L'incontro del Comune con il Comitato Tecnico Consultivo Regionale

14/03/2008

Importante tappa verso la definitiva entrata in vigore della Variante speciale per i nuclei abusivi, questa mattina alla Regione Lazio. Si è tenuto l’atteso incontro del sindaco Carturan e del dirigente e responsabile del settore Gestione Urbana, ing. Buttarelli, con il Comitato Tecnico Consultivo Regionale. Le modeste modifiche non sostanziali prescritte dal Comitato hanno di fatto sancito l’ultimo atto dell’istruttoria regionale che interessa sei grandi nuclei residenziali di Cisterna, esattamente Cerciabella, Torrecchia, l’Annunziata, La Villa, Piano Rosso, Olmobello. Ora bisognerà attendere la trasmissione del verbale con la formalizzazione in Consiglio comunale dell’atto e la successiva pubblicazione regionale. “È un fatto di grande importanza - ha commentato il Sindaco Mauro Carturan -. Devo ringraziare i consiglieri regionali Di Resta e Moscardelli, nonché il Presidente Marrazzo che ha tenuto fede all’impegno assunto di portare entro breve tempo all’attenzione del Comitato Tecnico un atto che la nostra comunità attende dal 2004. Non appena la Regione invierà i necessari atti, il Comune, come ha sempre fatto, farà rapidamente la sua parte attraverso gli uffici tecnici e l’approvazione, se necessaria, in Consiglio Comunale. Dopodichè mi auguro che la Regione assolva agli ultimi passaggi tecnico-burocratici con altrettanta celerità così da poter rendere operativa la Variante entro la prossima estate e rispondere finalmente alla domanda abitativa di migliaia di famiglie che desiderano costruire una casa ai propri figli sul terreno di loro proprietà con effetto calmierante sugli attuali prezzi di mercato”. “È un atto importante – continua – che darà la possibilità di edificare i lotti ancora liberi nelle sei aree periferiche sorte spontaneamente integrandole con tutte le opere di urbanizzazione che le renderanno un pezzo integrante del centro urbano. Deve essere chiaro ai cittadini che per avere la strada asfaltata con tanto di fogne ed illuminazione a cura del Comune, dovranno effettuare una cessione minima di otto metri. In questo modo potranno usufruire di tutti i servizi che miglioreranno la qualità della vita ma anche il valore commerciale del loro immobile”.

Rita Bittarelli

    Tag

    Cisterna di Latina

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE