Sport

Volley. Aspettando Falconara

05/03/2001

La convincente vittoria di Lamezia, ha ridato slancio ai propositi bellicosi dell'Icom. La squadra di Santilli, trascinata da un Cherednik in gran spolvero, ha finalmente disputato una buona partita anche fuori casa, dove non brillava da tanto tempo. Convince soprattutto l'autorevolezza dimostrata in un momento delicato, alla fine del primo set, quando i fantasmi di Asti sembravano ancora veleggiare sui giocatori latinensi. Ma stavolta la reazione ha sortito effetti positivi, per un gruppo che ha bisogno di acquistare maggior continuità se vuole staccare il biglietto per la serie A1. A proposito di Asti, evidentemente il team di Gulinelli ha voluto applicare la regola della par condicio, visto che dopo l'exploit ai danni dell'Icom, si è ripetuta contro Cagliari, imponendosi al tie-brek. Anche l'Isola della Scala è stata costretta al quinto set, ma con un esito opposto a quello dei sardi. L'andamento della partita di Verona ci ha ricordato il match che Torino giocò al PalaBianchini poco più di un mese fa (2-0, 2-2, e poi un soffertissimo 3-2, con un eloquente 19-17 nell'ultima frazione). Prosegue spedita la marcia della Sira Falconara che doma Gioia del Colle in soli 3 set, e si appresta a respingere uno degli ultimi assalti al suo primato, quello di Latina domenica prossima. All'Icom dunque spetterà il compito di rendere estremamente avvincente il finale di regular season, e per tutta la settimana seguiremo con massimo interesse l'avvicinarsi del big-match. Da ricordare che anche Cagliari e Isola vivranno la stessa emozione incrociando i propri destini. Domenica sera ...conteremo morti e feriti.

Marco Battistini

    Tag

    Volley

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE