Eventi & Cultura

Io sto con Ciarrapico

Meglio l'editore ciociaro che i tanti ipocriti che gli danno affosso

12/03/2008

Ho sentito e letto molto in questi giorni sulle affermazioni di Ciarrapico. Almeno lui non calza le vesti dell'ipocrisia, come i Fazzone o i Cusani, locali... o peggio ancora come il Fini, nazionale. In questo Paese dove l'apparire conta più che l'essere... Io sto con Ciarrapico! Questo non significa che lo voterò, perchè la mia cultura politica è d'altro segno, per cui nella cabina elettorale non traccerò mai il segno della croce sul Popolo delle Libertà, caso mai una 'Croce spacca Croce', vecchia maniera o un voto Liberale o Comunista o meglio ancora Partito Democratico, mai voterò il Ciarrapico... Ma... C'è un 'ma' ... 'Io sto con Ciarrapico', il non ipocrita fra molti che mentre professano la loro laicità, la loro cristianità, la loro tardiva scoperta dell'antifascismo e del solidarismo con il popolo ebreo, poi nelle cene fra intimi camerati, nelle riunioni ristrette ra camerati.. come amano chiamarsi ancora, giustamente, e/o davanti lo specchio mentre si radono fischiettano 'Faccetta nera' ... Totò, il grande, avrebbe detto "Ma fateci il piacere...". Meglio lui, il Ciarra di cui alla fine sai chiaramente cosa ha nella mente, piuttosto di quelli che 'ti si illuminano di antifascismo dell'ultima ora' e poi ti danno... Beh! di fronte a tutto ciò..... Io sto con Ciarrapico.

Mario Bernardis


    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE