Politica

A Terracina è lotta intestina per le deleghe

La Destra: «Come mai i ruoli di responsabilità vengono assegnati sempre agli stessi?»

22/01/2008

In questi giorni sulla stampa locale, i riflettori sono puntati esclusivamente sull’assegnazione delle deleghe assessorili e soprattutto, sullo spazio che deve essere lasciato ad un noto personaggio politico all’interno della giunta comunale. Si parla di un nuovo Vicesindaco e dell’allontanamento di alcuni assessori che si sono dimessi da consiglieri, pur avendo avuto un ottimo successo elettorale. « Noi de “La Destra” ci chiediamo come mai nessun partito della coalizione abbia affrontato il tema del City manager, o si sia chiesto , se anche questa poltrona rientri nella rivoluzione copernicana annunciata dal sindaco. Ci domandiamo chi sarà a ricoprire il ruolo di City manager ? Se questa figura(City manager) verrà invece abolita , allora ci chiediamo chi pagherà in termini politici, visto che economicamente lo stipendio (staff compreso e auto di servizio )lo hanno già pagato i cittadini di Terracina. Nell’eventualità che nessuno ricoprirà questo ruolo in futuro , vogliamo accendere noi i riflettori su questo fallimento , e ci chiediamo se il partito che ha voluto, a tutti i costi, questa figura, verrà forse premiato con la poltrona di Vicesindaco? Noi de “ La Destra” ci chiediamo perché nei ruoli di maggiore responsabilità vengano assegnati sempre al solito politico, e come mai i voti dei cittadini non contino in questa scelta, quattro (più uno) consiglieri non possono condizionare la crescita economica, sociale , urbanistica e culturale di una città. Senza togliere i singoli consiglieri comunali della maggioranza dalle loro responsabilità per aver accettato sempre ed incondizionatamente le scelte fatte , nella solita stanza dalle solite tre o quattro persone».

Rita Bittarelli

    Tag

    Terracina

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE